Cloud e virtualizzazione: come cambierà l'end user computing secondo VMware Mercoledì 28.09.2011

Cloud e virtualizzazione: come cambierà l'end user computing secondo VMware

Autore: Andrea Bai   Categoria: Software

Introduzione

8 aprile 2014: è questo il giorno in cui Microsoft cesserà tutte le attività di supporto ufficiale al sistema operativo Windows XP. Entro questa data tutte le aziende che ancora oggi si affidano a questo sistema operativo dovranno obbligatoriamente aver completato la migrazione verso una nuova piattaforma: un processo complesso che richiede ingenti attività di pianficazione nonché investimenti numericamente rilevanti. Molte delle aziende che ancora basano la propria infrastruttura IT su Windows XP si troveranno proprio in questi anni a dover decidere come proseguire il proprio cammino nell'ambito dell'End-User Computing (EUC): si tratta di un grosso nodo da sciogliere, poiché rappresenterà il modo in cui le aziende forniranno gli strumenti tecnologici ai propri lavoratori.

Nel corso degli ultimi anni si sono infatti affermati nuovi e diversi paradigmi tecnologici che hanno messo sempre più decisioni da prendere dinnanzi ai dipartimenti IT delle aziende. Molti utenti si aspettano di lavorare (o lo richiedono) con dispositivi multipli, la globalizzazione e la connettività hanno portato ad una "dispersione" della forza lavoro che il progresso delle tecnologie mobile provvede a riconnettere e a far collaborare. Adesso esistono il cloud e la virtualizzazione, con piattaforme ed applicazioni che possono essere distribuite e centralizzate, senza che l'utente possa percepire la differenza rispetto ad un ambiente di lavoro più "tradizionale".

Questa situazione porta ad una reale esplosione nelle possibilità di scelta, che di norma rappresenta una buona cosa. Ma così non è, dal momento questo mare di possibilità genera confusione e fa emergere numerose domande alle quali l'IT deve essere in grado di rispondere: gli utenti divengono più esperti e sofisticati, quanto e che tipo di supporto hanno bisogno? Possono e dovrebbero lavorare con i propri dispositivi e le proprie applicazioni? Come si concilia questo con i dati sensibili? Quali sono i nuovi rischi collegati a queste nuove tendenze? Quanto controllo deve avere l'IT nel rendere disponibili queste tecnologie agli utenti-dipendenti?

Si evince pertanto che l'end-user computing non è più un processo lineare di aggiornamento e sostituzione, come è stato fino ad ora, ma diventa un vero e proprio percorso attraversato da molteplici alternative. Alternative che spesso appaiono essere complesse e divergenti e per questo motivo ogni azienda si trova nella situazione di dover capire quale strada seguire e in quale momento, per ciascun gruppo di lavoratori. Ma questo è possibile ad una sola condizione: sapere quale sia la destinazione.


Brian Gammage, Chief Market Technologist per VMware

Quando si parla di virtualizzazione e cloud, che rappresenteranno i punti fermi sui quali si poggerà l'evoluzione dell'End-User Computing, non si può non trascurare la posizione di una realtà che attualmente detiene l'85% del mercato mondiale della virtualizzazione: VMware. E' Brian Gammage, Chief Market Technologist dell'azienda statunitense, che illustra quale sia la visione dell'azienda nell'ambito dell'End-User Computing, cercando di prevedere in che modo le aziende dovrebbero pianificare il proprio percorso per individuare in che modo affrontare i propri investimenti. Gammage sottolinea un concetto che deve essere tenuto presente per tutta la durata della fase evolutiva: l'End-User Computing non riguarda la tecnologia ma riguarda il modo in cui gli utenti lavorano tramite la tecnologia. E' per questo che decisioni sbagliate rischiano di ostacolare la produttività e la capacità di crescita di un'azienda.

Notizie

31.07.2014

Huawei terzo produttore al mondo, Samsung e Apple perdono terreno a favore dei cinesi

Gli ultimi dati di IDC riportano risultati poco confortanti per i monopolisti del mercato degli smartphone. Samsung e Apple vantano ancora la leadership...

31.07.2014

IBM, buoni risultati nel test con lo scanner EUV di ASML

La litografia EUV è ancora in fase di sperimentazione: IBM riesce ad ottenere risultati molto interessanti con un nuovo scanner di ASML, anche se la produzione...

30.07.2014

Trimestrale Twitter: impenna il fatturato, ma l'utile è negativo

Il social network registra una fortissima crescita di fatturato, ma l'utile è negativo. Cresce la base utenti, anche grazie ad alcune iniziative portate...

30.07.2014

MasterDrive KX3, SSD da 1,8 pollici da Super Talent

Il formato da 1,8 pollici per hard disk e SSD è praticamente sparito dal settore consumer, ma esistono diversi ambiti come quello industriale in cui vengono...

29.07.2014

Litio per gli anodi delle batterie? Ci provano i ricercatori di Stanford

Con un particolare involucro di "nanosfere di carbonio" è possibile usare un anodo in litio per migliorare le prestazioni e l'efficienza delle batterie...

29.07.2014

Nuovi HGST/WD Ultrastar SAS SSD enterprise con capienze fino a 1,6TB

Fanno il loro esordio alcuni nuovi SSD per il settore enterprise prodotti da Western Digital e commercializzati sotto il brand professionale Ultrastar....

28.07.2014

Globalfoundries, nulla di fatto per l'acquisizione della divisione produttiva di IBM

IBM ritiene troppo bassa l'offerta avanzata da Globalfoundries e le due compagnie sospendono il confronto. Per ora un nulla di fatto, ma IBM è sempre alla...

25.07.2014

TIM lancia la tecnologia LTE Advanced, in prova a Torino: come e dove usarla

Le reti LTE-A sono per la prima volta disponibili in Italia. A lanciare il test è stato TIM, all'interno della città di Torino

25.07.2014

Google Baseline Study, uno studio su informazioni genetiche a fini medici

Baseline Study è il nuovo progetto di Google che si ripromette di analizzare il codice genetico per finalità mediche, al fine di proporre in futuro diagnosi...

25.07.2014

Poco meno di 50 milioni di tablet venduti nel secondo trimestre 2014

Crescono le vendite rispetto a 12 mesi fa ma cala il mercato prendendo come riferimento i primi 3 mesi del 2014. I consumatori sembrano voler premiare...

25.07.2014

Aumenta il fatturato ma risultato netto negativo per Amazon nel Q2 2014

L'azienda americana sconta il debutto di nuove soluzioni hardware avvenuto nel secondo trimestre 2014, Fire TV e Fire Phone, seguendo la propria politica...

24.07.2014

LG G3 guida i coreani verso risultati record per il secondo trimestre dell'anno

LG Electronics ha pubblicato i risultati trimestrali della società, con un aumento dell'utile netto del 165%: a pilotare la crescita il nuovo G3, che ha...

24.07.2014

Facebook, crescono fatturato, utili e utenti nel secondo trimestre 2014

Il social network annuncia i risultati del secondo trimestre dell'anno: tutti gli indicatori verso l'alto, con la pubblicità da mobile che inizia a costituire...

23.07.2014

Microsoft è forte nell'enterprise ma soffre nel consumer, anche per via di Nokia

I risultati del quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2014 di Microsoft risentono fortemente dell'impatto dato dall'acquisizione di Nokia Devices. Il...