Sicurezza informatica: uno sguardo al mondo mobile

Sicurezza informatica: uno sguardo al mondo mobile

Autore: Andrea Bai   Categoria: TLC e Mobile

“La proliferazione di smartphone e tablet fa crescere in numero e varietà i rischi legati alla sicurezza degli ambienti mobile. In questa seconda puntata sul tema della sicurezza informatica osserveremo più da vicino il mondo mobile”

Introduzione

Nel corso delle passate settimane abbiamo pubblicato su Businessmagazine (Sicurezza informatica, pochi anni all'armageddon) un sommario dello stato della sicurezza ICT nel mondo e in Italia, tratto dall'analisi svolta dal Clusit, l'Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica. Tra i molti temi incontrati all'interno del rapporto redatto dal Clusit, è emerso come uno degli aspetti più critici riguardanti la sicurezza ICT è quello legato all'ambito mobile, contraddistinto da tendenze tutt'altro che tranquillizzanti, e sul quale vogliamo soffermarci nell'articolo odierno.

Per comprendere quale possa essere l'entità del problema potenziale, ci vengono in aiuto alcuni dati rilevati dall'Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano durante una ricerca sulla situazione del mobile marketing in Italia. Dalla ricerca condotta emerge che il 35% circa della popolazione italiana (si parla di circa 21 milioni di individui) è proprietario di uno smartphone, un dato in crescita del 12% rispetto a quanto rilevato durante il 2009 e, soprattutto, considerevolmente superiore alla media europea dove gli smartphone sono utilizzati dal 10% circa della popolazione.

I dati a disposizione ci consentono inoltre di avere uno spaccato del modello d'uso che l'utenza italiana fa della connettività mobile: emerge che il 53% circa la impiega per accedere a social network, il 49% per la consultazione di mappe ed itinerari mentre il 38% si affida alla connettività mobile per cercare informazioni e sfruttare servizi come, ad esempio, la prenotazione di viaggi.

Un ulteriore elemento che consente di comprendere ancora più a fondo l'entità del fenomeno e di quanto sia importante la penetrazione di questi dispositivi nel pubblico è l'attenzione che le aziende stanno ponendo nei confronti di questi mezzi per comunicare con i consumatori: a tal proposito si registra un'incremento del 15% negli investimenti sulla pubblicità mobile, che raggiungono i 38 milioni di euro, così come il fatto che tra i primi 100 investitori italiani in questo campo, 41 hanno già provveduto a realizzare un'applicazione apposita per i dispositivi mobile.

Notizie

27.03.2015

Saranno 3 le versioni di Xeon Phi di nuova generazione, Knights Landing

Al debutto nel corso della seconda metà del 2015 le nuove generazioni di soluzioni Intel Xeon Phi, per la prima volta anche in versioni dedicate all'installazione...

27.03.2015

Da HP nuovi servizi per la migrazione nel cloud di flussi di lavoro Oracle

Proteggere gli investimenti senza privarsi della possibilità di migrare verso il cloud: è quanto permesso dai servizi HP Elion Business Applications for...

26.03.2015

Samsung interessata ad AMD? Uno scenario teorico molto interessante

Dalla corea giungono indiscrezioni di un possibile interessamento, da parte di Samsung, verso AMD: alla base le numerose proprietà intellettuali della...

26.03.2015

Dalla Purdue University anodi per batterie dai materiali di imballaggio

I trucioli di polistirene o amido possono formare nanostrutture di carbonio che si rivelano molto più efficienti della grafite attualmente utilizzata per...

24.03.2015

Dispositivi connessi, previsioni di crescita per il 2015

Nel 2015 cresceranno del 2,8% le consegne di dispositivi connessi, ma in maniera eterogenea: in calo i PC, stabili i tablet, in crescita i telefoni mobile....

23.03.2015

Bell Labs Prize alla seconda edizione: ricercatori, fatevi avanti

L’organizzazione di ricerca e sviluppo di Alcatel-Lucent, Bell Labs, annuncia la 2' edizione del concorso internazionale che premia le idee e innovazioni...

23.03.2015

Lenovo: Gianfranco Lanci nominato Corporate President in aggiunta al ruolo di COO

A seguito della riuscita integrazione delle ultime acquisizioni Lenovo riorganizza il proprio business, nominando Gianfranco Lanci Corporate President,...

23.03.2015

Rory Read, l'ex-CEO di AMD pronto ad entrare in Dell

Già executive in IBM e Lenovo, l'ex-CEO di AMD entrerà la prossima settimana nella schiera di dirigenti Dell. Per lui una posizione di rilievo nell'ambito...

20.03.2015

Lo storage Flash ibrido è anche per le aziende di medie dimensioni

HP pensa alle esigenze di storage delle aziende di piccola e media dimensione annunciando nuove soluzioni, capaci di ottenenere tangili incrementi prestazionali...

20.03.2015

Cambio ai vertici in HTC: Cher Wang è il nuovo CEO

L'azienda taiwanese comunica un cambio strategico: il CEO passa a dirigere l'HTC Future Development Lab, mentre il presidente dell'azienda assume anche...

19.03.2015

Da Carbon3D una stampante 3D DLP a flusso continuo

Una stampante a polimerizzazione di resina che mediante opportuni accorgimenti può stampare non per stratificazioni successive ma con un processo continuo:...

19.03.2015

Dyson investe in una startup per batterie Li-Ion ad elevata autonomia

Il produttore di aspirapolveri investe 15 milioni di dollari per aiutare una startup a produrre commercialmente nuove batterie di litio a stato solido...

17.03.2015

Dalla Berkeley University un materiale artificiale come la pelle del camaleonte

I ricercatori della University of California Berkeley hanno realizzato una pellicola molto sottile che grazie a particolari elementi di silicio è in grado...

17.03.2015

Mercato tablet, la crescita sta rallentando

Il mercato tablet inizia a mostrare qualche segnale di stanchezza. La forte crescita degli anni passati si è ormai drasticamente ridotta, e anche per gli...