Alibaba Group completa il riacquisto di azioni da Yahoo!

Alibaba Group completa il riacquisto di azioni da Yahoo!

Autore: Andrea Bai Categoria: Mercato
Concluso l'accordo tra i due colossi del web: Alibaba Group riacquista la metà del pacchetto azionario attualmente in mano a Yahoo!, la quale restituirà 3,6 miliardi di dollari ai propri investitori

Alibaba Group, la più importante realtà Cinese che opera nel campo dell'e-commerce, ha annunciato di aver completato il riacquisto di azioni da Yahoo! con un'operazione del valore di 7,6 miliardi di dollari. La chiusura dell'accordo implica così una riduzione della presenza di Yahoo! in Alibaba Group, volontà espressa dall'azienda statunitense già lo scorso mese di maggio nel contesto di una riorganizzazione dei rapporti tra le due compagnie.

Come anticipato la scorsa settimana, Alibaba ha riacquistato la metà del 40% delle proprie quote in mano a Yahoo!. Quest'ultima riceverà circa 6,3 miliardi di dollari cash, 800 milioni di dollari in azioni privilegiate di Alibaba Group e 550 milioni di dollari per un accordo di licenza su tecnologie e proprietà intellettuali. Secondo i termini dell'accordo, Alibaba Group avrà la possibilità in futuro di esercitare il diritto di riacquisto della metà delle rimanenti quote in mano a Yahoo! in sede di un'eventuale IPO. Dopo l'IPO Yahoo! avrà il diritto di vendere le quote a propria discrezione.

Jack Ma, presidente e CEO di Alibaba Group ha commentato: "Il completamento di questa transazione segna l'inizio di un nuovo capitolo delle nostre relazioni con Yahoo!. Siamo grati al supporto che Yahoo! ha dato alla nostra crescita negli ultimi sette anni e siamo lieti di essere in grado di portare singificativi ritorni ai nostri azionisti incluso Yahoo!. Non vedo l'ora di lavorare con Marissa Mayer ed il suo team nel prosieguo della nostra partnerhsip".

Alibaba Group ha finanziato la transazione con un mix di risorse liquide, debiti privilegiati e con l'emissione di azioni convertibili ordinarie e privilegiate. Si tratta del più grande pacchetto di finanziamento per una compagnia cinese del settore privato e del più grande finanziamento non a scopo di acquisizione mai effettuato da una compagnia tecnologica.

"Nel corso degli ultimi mesi abbiamo assistito a significativi scossoni nei mercati finanziari, causati da macroeventi globali e da sviluppi specifici alla Cina e al settore Internet. L'abilità di raccogliere un finanziamento in queste difficili condizioni di mercato esprime la forza del nostro business, la nostra leadership sul mercato e la fiducia che i nostri investitori e i partner finanziari ripongono nel futuro di Alibaba" sono state le parole di Joe Tsai, Chief Financial Officer di Alibaba Group.

Il ricavo netto di Yahoo! dopo la tassazione sarà di circa 4,3 miliardi di dollari. Marissa Mayer, CEO dell'azienda statunitense, ha comunicato che restituirà 3,65 miliardi di dollari agli azionisti, ovvero l'85% circa dei proventi dell'operazione. A seguito dell'accordo, Yahoo! continua ad essere proprietaria del 23% delle quote ordinarie di Alibaba Group, per un valore di circa 8,1 miliardi di dollari. A ciò va aggiunto il valore delle azioni privilegiate in mano a Yahoo!, che porta la valutazione dell'intero pacchetto a circa 8,9 miliardi di dollari.

Commenti  

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.

Lascia il tuo commento

Notizie

02.10.2014

High Performance Data Center: un seminario per il mondo enterprise

Organizzato a Bologna per la giornata di Giovedì 9 Ottobre un seminario sull'High Performance Data Center, dedicato al mondo enterprise e organizzato da...

02.10.2014

Spazio ai produttori emergenti nel mercato dei tablet

Apple e Samsung mantengono le principali quote di mercato tra i produttori mondiali di tablet ma è evidente come le preferenze dei consumatori si stiano...

01.10.2014

Arriva in Italia la fibra a 300Mbps di Vodafone

Già disponibile a Milano la fibra ottica a 300Mbps di Vodafone. Obiettivo: raggiungere l'80% di copertura del capoluogo lombardo entro il 2015

30.09.2014

Display touchscreen economici grazie al grafene

Impiegare il grafene al posto dell'ossido di indio-stagno permette di semplificare e di rendere più economica la produzione dei display touchscreen

29.09.2014

Globalfoundries prossima all'acquisizione della divisione semiconduttori di IBM

Le due aziende avrebbero ripreso le trattative, trovando un punto di accordo: IBM metterà sul piatto un incentivo di 2 miliardi di dollari per sbarazzarsi...

29.09.2014

Lenovo perfeziona l'acquisizione della divisione server x86 di IBM

L'operazione ha avuto l'avallo delle autorità del mercato e sarà conclusa il prossimo 1 ottobre: a partire da quella data Lenovo avrà la proprietà del...

29.09.2014

Fastweb promette la fibra ottica in oltre 100 città entro il 2016

Fastweb estende il piano per la Banda Ultralarga in Italia, promettendo entro la fine del 2016 copertura in oltre 100 città

29.09.2014

Intel guarda alla Cina e investe in due realtà per lo sviluppo di SoC

L'azienda di Santa Clara decide di collaborare con due realtà impegnate nel mondo dei SoC allo scopo di aggredire il mercato dei dispositivi mobile

29.09.2014

Prosegue la difficile ripresa di BlackBerry: trimestrale in rosso ma meglio del passato

L'azienda canadese chiude il secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2015 con un passivo più contenuto rispetto al passato;la fase di ristrutturazione...

27.09.2014

OLED fosforescenti, trovato il modo di migliorare l'emissione di luce blu

La componente blu dei pixel PHOLED è meno longeva e meno efficiente di quelle rosse e verdi. Un gruppo di ricercatori spiega perché e riesce a trovare...

25.09.2014

Microsoft Technology Center italiano: per le aziende, verso la digitalizzazione

Con il nuovo Microsoft Technology Center italiano l'azienda di Seattle punta sul guidare e aiutare le aziende nazionali che sono in un percorso di evoluzione...

25.09.2014

Partnership Apple-IBM: otto mesi di confronti e un proposito iniziale completamente diverso

I due colossi erano inizialmente focalizzati su un differente tipo di collaborazione ma il confronto reciproco ha in breve portato verso la promozione...

24.09.2014

I Big Data in tour per l'Italia con SAP

Le potenzialità dei Big Data illustrati con esempi concreti e in produzione: SAP Big Data Tour fa tappa in Italia dal 22 settembre al 2 ottobre

24.09.2014

PayPal aiuta i commercianti ad accettare i Bitcoin come forma di pagamento

Grazie ad una collaborazione con Coinbase, Bitpay e GoCoin, PayPal permetterà ai commercianti, se lo vorranno, di sfruttare la moneta virtuale come opzione...