Da OCZ e Marvell SSD su scheda PCIe con controller dedicato

Da OCZ e Marvell SSD su scheda PCIe con controller dedicato

Autore: Paolo Corsini Categoria: Periferiche
Marvell presenta un nuovo controller per unità SSD dotato di interfaccia PCI Express; la prima implementazione commerciale è di OCZ, per sistemi di fascia enterprise

OCZ e Marvell hanno annunciato congiuntamente la disponibilità di un nuovo controller per unità SSD basato su interfaccia PCI Express, al posto di quella SATA abitualmente adottata per questo tipo di dispositivi. Alla base il chip 88NV9145 di Marvell, noto anche con il nome in codice di Kilimanjaro, basato su interfaccia PCI Express 2.0 1x.

La soluzione OCZ Z-Drive R5 sarà la prima disponibile sul mercato ad utilizzare questo nuovo controller. Nello specifico questa scheda adotterà una serie di questi controller in parallelo, collegati attraverso uno switch PCI Express, utilizzando configurazioni di chip memoria NAND di tipo MLC, eMLC e SLC con una capacità massima che potrà raggiungere i 12 Terabytes. Queste schede verranno fornite in versioni ad altezza intera e a mezza altezza, con compatibilità già confermata per i sistemi operativi Windows Server 2008, OS X, Linux e VMware ESX/ESXi.

Ogni controller 88NV9145 è in grado di gestire un massimo di 4 canali NAND, con un massimo di 4 chip NAND per ogni canale. Utilizzando chip NAND da 8GB e saturando la capacità massima del controller è possibile far gestire un massimo di 128 GB per ogni 88NV9145 presente sulla scheda OCZ.

marvell_ssd_pcie.jpg (52331 bytes)

In questa immagine fornita da Marvell è raffigurata una scheda PCI Express sulla quale sono stati installate 8 schede ciascuna dotata di controller 88NV9145, abbinato ai propri chip NAND. Sul PCB principale è chiaramente distinguibile il bridge PCI Express, basato su logica PLX, al quale compete il bilanciamento dei segnali provenienti da ciascuno degli 8 controller e il corretto indirizzamento al sistema attraverso connessione PCI Express.

Commenti (6) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: SingWolf pubblicato il 09 Gennaio 2012, 14:17
non pubblichiamo il prezzo del 12TB che è meglio
Commento # 2 di: TheDarkAngel pubblicato il 09 Gennaio 2012, 14:20
Credo sia presto detto, ALMENO 12000€
Commento # 3 di: StyleB pubblicato il 09 Gennaio 2012, 14:37
beh la modularità di questo giocattolo è a dir poco geniale in ogni caso! non fosse che il prezzo probabilmente sarà peggio che proibitivo ci sarebbe da farci più che un pensiero.
Commento # 4 di: lucusta pubblicato il 09 Gennaio 2012, 16:33
tutti quei chips... quanto dichiara di consumare?
Commento # 5 di: Mr Resetti pubblicato il 09 Gennaio 2012, 17:56
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Credo sia presto detto, ALMENO 12000€


Sei stato moooolto stretto col prezzo. 1€/GB sarebbe un sogno! Secondo me non costerebbe meno 60-80mila euro (con chip MLC... con chip SLC nemmeno posso provare ad immaginare).
Commento # 6 di: SingWolf pubblicato il 09 Gennaio 2012, 19:47
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Credo sia presto detto, ALMENO 12000€


ti sei lasciato uno zero misà
Totale commenti: 6 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

04.03.2015

WD, quattro nuovi NAS per utenti esperti e business

Sono quattro i nuovi NAS targati Western Digital, due appartenenti alle serie My Cloud Expert e due alla My Cloud Business, declinati in due modelli a...

03.03.2015

HP acquisisce Aruba Networks per 3 miliardi di dollari

Le due aziende stringono un accordo definitivo: Aruba Networks diventerà parte di HP, la quale avrà la possibilità di completare il proprio portfolio di...

27.02.2015

Enter Cloud Suite, tutto a portata di mano nella nuova Dashboard

Enter Cloud Suite è la soluzione ideale per sviluppare e ospitare progetti web, mobile, siti di e-commerce, piattaforme SaaS, realizzare attività in ambito...

27.02.2015

TSMC, la produzione a 10nm parte nel 2017

La fonderia taiwanese stabilisce nel 2017 la data di avvio dei motori per la produzione a 10 nanometri, per la quale utilizzerà ancora strumenti di tradizionale...

26.02.2015

Con Android for Work Google guarda al settore PRO

Con Android for Work Google intende promuovere la diffusione del proprio sistema mobile anche nel settore professionale e nelle aziende. Si tratta di un'iniziativa...

26.02.2015

Intesi Group ottiene la certificazione Secure Signature Creation Device

L'italianissima Intesi Group ha raggiunto l'importante obiettivo di certificazione Secure Signature Creation Device per la propria piattaforma PkBox, un...

26.02.2015

Sempre più x86 anche nei sistemi server per applicazioni mission critical

I sistemi mission critical basati su architetture proprietarie continuano a registrare una contrazione nelle vendite, segnale di come il mondo dei server...

25.02.2015

Processo FinFET a 10nm, anche Samsung al lavoro

L'azienda koreana annuncia di essere al lavoro sul processo FinFET a 10 nanometri, ma avverte che per proseguire verso i 7nm e i 5nm saranno necessari...

25.02.2015

Sono stati 1,3 miliardi gli smartphone venduti nel corso del 2014

I dati IDC confermano il predominio di Android e iOS nel mercato degli smartphone, sistemi operativi che rappresentano oltre il 96% del totale dei modelli...

24.02.2015

Da Applied Materials nuovi strumenti di misurazione per la produzione FinFET e 3D NAND

Gli strumenti di misurazione impiegati per la produzione di transistor planari non sono adeguati per la produzione tridimensionale: Applied Materials sviluppa...

24.02.2015

ISSCC 2015: il futuro dei chip Intel è a 10 e 7 nanometri

La legge di Moore continuerà a guidare l'evoluzione nella produzione di semiconduttori anche nel corso dei prossimi anni, con il passaggio dagli attuali...

20.02.2015

Un network sempre più basato sul software per i servizi EOLO di NGI

E' un approccio simile all'Open Compute Project quello che l'italiana NGI ha scelto di seguire per la propria infrastruttura di rete, utilizzata per fornire...

20.02.2015

Si vendono più server in Italia, grazie alle soluzioni x86

Sono i sistemi server con processore AMD e Intel, stando ai dati SIRMI, quelli che hanno spinto in zona positiva l'intero settore nel corso del 2014

20.02.2015

DNA, utile per conservare l'informazione per l'eternità

Il DNA può essere usato per stoccare informazione digitale, ma presenta qualche problema nella conservazione a lungo termine. Un gruppo di ricercatori...