Facebook e Instagram: l'acquisizione è stata completata

Facebook e Instagram: l'acquisizione è stata completata

Autore: Paolo Corsini Categoria: Mercato
Giunto l'OK da parte delle autorità antitrust nord Americane, Facebook ha completato l'acquisizione di Instagram. Cambia tuttavia il costo, che scende dall'originario miliardo di dollari a poco pià di 730 milioni: uno degli effetti della svalutazione delle azioni Facebook

Facebook ha completato l'operazione di acquisizione di Instagram, annunciata inizialmente lo scorso mese di Aprile e sino ad ora in attesa del nulla osta da parte dell'autorità di antitrust nord Americana.

L'accordo era stato inizialmente quantificato con controvalore pari a circa 1 miliardo di dollari, ma a seguito della quotazione in borsa di Facebook e della successiva contrazione del valore delle azioni è ora quantificabile in poco più di 730 milioni di dollari. Facebook ha offerto per Instagram 300 milioni di dollari in contanti e 23 milioni di azioni Facebook.

E' stato nuovamente rimarcato come sia intenzione di Facebook quella di continuare lo sviluppo di Instagram in modo indipendente, mantenendone il brand e le linee guida differenti da quelle di Facebook. L'accesso alle risorse, in termini di ricerca e sviluppo, interne a Facebook dovrebbe permettere al team di Instagram di migliorare rapidamente la propria applicazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul blog ufficiale di Facebook, a questo indirizzo.

Commenti (8) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Pegamugh pubblicato il 07 Settembre 2012, 09:50
wow due colossi dell'informatica che si uniscono, mi immagino già le quotazioni in borsa che volano!
Commento # 2 di: LORENZ0 pubblicato il 07 Settembre 2012, 12:02
Originariamente inviato da: Pegamugh
wow due colossi dell'informatica che si uniscono, mi immagino già le quotazioni in borsa che volano!


"colossi dell'informatica" FaceBook ed Instagram????? ah beh...

Spero per chi ha venduto Instagram che le quotazioni si alzino perchè, a mio parere, proprio quei "23 milioni di azioni" sono il punto nero dell'operazione! sono quotate (adesso) 18,96 e sono partite da quasi 40 solo pochi mesi fa...
Ritengo non appena FaceBook si sgonfierà che le sue azioni faranno la fine di tante azioni della "new economy" solo una decina di anni fa: cioè diventeranno carta straccia!
Commento # 3 di: DevilTyphoon pubblicato il 07 Settembre 2012, 13:27
Chi ha investito in FB ora sarà un tantinello incazzato.
Commento # 4 di: Gnaffer pubblicato il 07 Settembre 2012, 14:28
No.. una cosa non ho capito.. perchè allo scendere del valore di fb in borsa è sceso il prezzo che fb stessa ha dovuto pagare?
Non dovrebbe essere l'incontrario? cioè il prezzo dell'acquisizione diminuisce se Instagram diminuisce di valore
Commento # 5 di: Ilovemarco pubblicato il 07 Settembre 2012, 19:53
Originariamente inviato da: Gnaffer
No.. una cosa non ho capito.. perchè allo scendere del valore di fb in borsa è sceso il prezzo che fb stessa ha dovuto pagare?
Non dovrebbe essere l'incontrario? cioè il prezzo dell'acquisizione diminuisce se Instagram diminuisce di valore


Perchè per contratto una parte del pagamento facebook l'avrebbe corrisposta in un numero n di azioni. Inizialmente era n (= numero di azioni pattuito) x 38 dollari,ora che il valore delle azioni è sceso mi pare a 20 dollari circa il corrispettivo totale è sceso.

Stupidi quelli che hanno contrattato per insta.
Commento # 6 di: Wildhoney pubblicato il 07 Settembre 2012, 23:26
Originariamente inviato da: LORENZ0
"colossi dell'informatica" FaceBook ed Instagram????? ah beh...

Spero per chi ha venduto Instagram che le quotazioni si alzino perchè, a mio parere, proprio quei "23 milioni di azioni" sono il punto nero dell'operazione! sono quotate (adesso) 18,96 e sono partite da quasi 40 solo pochi mesi fa...
Ritengo non appena FaceBook si sgonfierà che le sue azioni faranno la fine di tante azioni della "new economy" solo una decina di anni fa: cioè diventeranno carta straccia!


Così ad occhio il primo commentatore sembrava sarcastico
Commento # 7 di: Altair[ITA] pubblicato il 08 Settembre 2012, 14:35
il fascino del sarcasmo sta nel non essere afferrato da tutti
Commento # 8 di: Gnaffer pubblicato il 11 Settembre 2012, 14:14
Originariamente inviato da: Ilovemarco
Perchè per contratto una parte del pagamento facebook l'avrebbe corrisposta in un numero n di azioni. Inizialmente era n (= numero di azioni pattuito) x 38 dollari,ora che il valore delle azioni è sceso mi pare a 20 dollari circa il corrispettivo totale è sceso.

Non fa una piega grazie per la spiegazione
Totale commenti: 8 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

03.07.2015

Il presidente di Intel lascia l'incarico dopo 28 anni di carriera nella società

Dopo 25 anni di carriera in Intel, Renee James, attuale Presidente della società, persegue nuovi obiettivi di carriera. Lascia Intel, e Krzanich coglie...

30.06.2015

Microsoft interessata ad AMD: il rumor è online

Nuove indiscrezioni vedono Microsoft interessata ad acquisire AMD, mossa che le permetterebbe di rinforzarsi nel design di chip destinati all'utilizzo...

29.06.2015

PCI Express 4.0 in arrivo non prima del 2017

La prossima generazione della tecnologia di collegamento tra periferiche più utilizzata al momento non arriverà prima di 1 anno e mezzo, per via dei molti...

29.06.2015

Due nuove schede video della famiglia Quadro da NVIDIA

Anticipate da alcune informazioni riportate dai driver NVIDIA, le schede Quadro M5000 e M4000 andranno a completare la famiglia di schede dell'azienda...

26.06.2015

I piani di Microsoft per l'anno a venire: aiutare a migliorare la produttività

Satya Nadella, CEO dell'azienda, con un memo ai dipendenti delinea quelle che saranno le strategie dell'azienda per i mesi a venire. Al centro la strategia...

24.06.2015

Camion Samsung 'trasparenti' nel nome della sicurezza su strada

Samsung porta alla realtà un concept del 2009, grazie al quale i camion di domani potranno essere "trasparenti", nel nome della sicurezza

23.06.2015

Da Qualcomm la fotocamera che riconosce scene e oggetti che inquadra

Qualcomm Zeroth è ispirato al funzionamento del nostro cervello e utilizzando tecniche di 'Deep Learning' analizza quello che trova di fronte a sé andando...

22.06.2015

Cresce l'interesse per i dispositivi mobile ibridi: oltre 21 milioni nel 2015

Nel corso del 2015 le vendite di questi dispositivi rappresenteranno circa il 12% del volume complessivo di PC portatili immessi sul mercato; stime di...

22.06.2015

Uno spinoff in vista per AMD? In teoria si, ma poco probabile in pratica

Reuters rilancia una indiscrezione emersa in più occasioni nel passato: AMD starebbe preparando uno spinoff delle proprie attività, con una delle opzioni...

19.06.2015

L'operatore postale al tempo della digitalizzazione: il parere di Nexive

Come si integra l'attività di un operatore postale all'interno di un mondo sempre più digitale? Ci offre una visione della situazione Benedetto Mangiante,...

19.06.2015

Indossabili, un mercato che cresce in salute

Le previsioni di crescita del mercato wearables sono positive e nel corso dei prossimi anni lo scenario muterà in maniera sensibile creando nuove opportunità...

18.06.2015

Una batteria economica con acqua sporca e carta piegata

Piegando opportunamente un foglio di carta e imbevendolo di acqua ricca di microorganismi è possibile generare pochi microwatt grazie alla respirazione...

17.06.2015

Rimescolamento dirigenziale in Microsoft, via anche Stephen Elop

L'azienda decide di riorganizzare il team dei dirigenti, accorpando alcune divisioni e salutando alcune figure di rilievo, tra cui l'ex-CEO di Nokia Stephen...

16.06.2015

MX3D, la stampa 3D per costruire un ponte direttamente in loco

Una startup olandese unirà le due sponde di un canale di Amsterdam grazie all'impiego di due particolari robot capaci di estrudere e saldare il metallo...