Globalfoundries, acquisizione di ProMOS all'orizzonte

Globalfoundries, acquisizione di ProMOS all'orizzonte

Autore: Andrea Bai Categoria: Mercato
Le due realtà avrebbero raggiunto un'accordo di acquisizione. In questo modo Globalfoundries può coltivare nuove relazioni nell'area taiwanese

Globalfoundries ha raggiunto un accordo volto all'acquisizione di ProMOS Technologies per un'operazione del valore compreso tra 20 e 30 miliardi di dollari taiwanesi (circa 1 miliardo di dollari USA). L'informazione è stata publicata sul quotidiano taiwanese Digitimes. Grazie a quoesto accordo Globalfoundries potrà entrare in possesso della fabbrica produttiva di wafer di ProMOS situata a Taichung, aprendo così nuove possibilità di relazione con le realtà taiwanesi impegnate nella progettazione di logica e circuiteria integrata.

Una volta completata l'acquisizione ProMOS potrà proseguire il business in corso con i propri clienti per i prossimi due anni. L'azienda è nota come produttore di memorie DRAM, anche se ha recentemente rielaborato i piani per spostare il proprio business dal mercato di nicchia delle memorie verso differenti tipologie di prodotto.

ProMOS ha in precedenza venduto lo stabilimento produttivo di Hsinchu Science Park nella regione nord di Taiwan a Macronix International, con l'obiettivo di concentrare le proprie risorse su una sola fabbrica e con l'obiettivo di tornare alla profittabilità. ProMOS ha però registrato un passivo nel quarto trimestre dello scorso anno e si trova ora ad essere rimossa dal listino della borsa di Taiwan dal momento che la contrattazione delle azioni è stata sospesa a settembre 2011 per via dell'incapacità di rilasciare per tempo i rendiconti finanziari richiesti.

Lo stabilimento di Taichung è in grado di produrre 60 mila wafer d 12 pollici al mese. Attualmente Globalfoundries detiene due fabbriche a 12 pollici, una a Dresda e l'altra a Singapore, che le consentono di raggiungere una capacità di produzione mensile di 130 mila wafer. L'aziena è inoltre prossima ad allestire una nuova fabbrica a 12 pollici a New York, con la produzione pilota che dovrebbe partire per la fine del 2012.

L'acquisizione di ProMOS consentirà così a Globalfoundries a sviluppare e coltivare nuovi rapporti con le realtà taiwanesi che attualmente trovano principalmente in TSMC e UMC i loro partner produttivi per la realizzazione di soluzioni a 65 nanometri. Provando ad ipotizzare i prossimi passi di Globalfoundries è verosimile supporre un tentativo di avvicinare anche le realtà con sede in Cina.

Nel corso del 2011 il marketshare di Globalfoundries si è collocato attorno al 12%, preceduta dalla taiwanese UMC. TSM è al primo posto detenendo invece il 55% del mercato.

Commenti (1) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: WarSide pubblicato il 24 Febbraio 2012, 12:14
Cavolo, ma almeno convertite le unità di misura ed usate il SI

Si è sempre scritto wafer da 300mm (12", sono dovuto andare su google a farmi la conversione per capire se erano da 300 o meno...
Totale commenti: 1 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

23.10.2014

Nuovo record di 40 gigabit al secondo per trasmissioni wireless

Realizzato un nuovo chip che permette di raddoppiare le velocità di trasferimento wireless per gli apparati utilizzati per operazioni di backhaul

22.10.2014

Yahoo inizia a raccogliere i primi frutti dell'investimento sul mobile

I risultati del terzo trimestre 2014 danno credito alla strategia definita dal CEO Marissa Mayer. In alto gli utili grazie alla vendita delle quote di...

22.10.2014

G.Fast e connettività DSL fino a 1Gbps nel prossimo futuro di Broadcom

Broadcom ha svelato oggi alcuni chip DSL compatibili con il nuovo standard G.fast, tecnologia con la quale risulta più conveniente la banda ultra-larga...

22.10.2014

Georgia Tech e Columbia University mostrano il primo materiale piezoelettrico bidimensionale

Il disolfuro di molibdeno, opportunamente depositato in monostrati atomici, si comporta da materiale piezoelettrico aprendo la strada ad interessanti opportunità...

22.10.2014

Lenovo interessata anche all'acquisizione di BlackBerry

Circolano voci online sul rinnovato interesse mostrato da Lenovo nei confronti di BlackBerry, fattore che potrebbe essere strettamente correlato al nuovo...

22.10.2014

Materiali programmabili, oltre la stampa a tre dimensioni

Il MIT sta studiando materiali che possano modificarsi nel corso del tempo rispondendo ad un evento scatenante o a fenomeni fisici

21.10.2014

Zwipe e Mastercard insieme: pagamento contactless con autenticazione biometrica

Le due realtà uniscono le forze per realizzare una carta di pagamento che non richieda PIN o password e sia sicura e semplice da utilizzare

21.10.2014

Nuove soluzioni top di gamma Microsoft Azure G-Series

Microsoft rivede il catalogo Azure inserendo una nuova proposta top di gamma. Si tratta di Azure G-Series che ha quale target principale l'ambito enterprise...

21.10.2014

Trimestrale Apple, i sistemi Mac tornano a ruggire

L'ultimo trimestre fiscale di Apple fa segnare fatturato e utili in crescita, battendo le stime degli analisti. L'anno intero porta un fatturato di oltre...

21.10.2014

16nm FinFET da TSMC per la metà del 2015, con un occhio ai 10nm per il 2016

La fonderia taiwanese si prepara per l'avvio della produzione in volumi a 16nm per la metà del prossimo anno, con piani per l'avvio della produzione a...

20.10.2014

A Globalfoundries i semiconduttori di IBM, con un incentivo di 1,5 miliardi di dollari

IBM cede a Globalfoundries la propria divisione che si occupa dello sviluppo e della produzione di semiconduttori, proprietà intellettuale inclusa e con...

20.10.2014

Le vendite di tablet rallentano, aprendo spazio agli ultraportatili

C'è sempre molto interesse verso le soluzioni tablet a livello globale, ma la diffusione di questi dispositivi è così elevata da aver portato ad un rallentamento...

20.10.2014

Con Zen AMD punta al rilancio nei processori per server

In arrivo nel corso del 2016 la prossima generazione di processori AMD Opteron per sistemi server di fascia alta punta a riportare in auge le proposte...

17.10.2014

Quanto guadagna Google? Molto, ma delude analisti e investitori

Continua la crescita del colosso di Mountain View con risultati trimestrali solidi anche se sotto le previsioni. In risposta, Google cercherà di diversificare...