La trasformazione di Sony passa attraverso 5 iniziative

La trasformazione di Sony passa attraverso 5 iniziative

Autore: Paolo Corsini Categoria: Mercato
Sono 5 i pilastri attraverso i quali Sony vuole ristrutturarsi e progressivamente riconquistare quella posizione di leader nel settore dell'elettronica di consumo. Al primo posto digital imaging, gaming e soluzioni mobile

Con questo comunicato stampa Sony ha annunciato la propria strategia di sviluppo futuro portate avanti dal nuovo management interno all'azienda, ben rappresentato dal nuovo CEO che ha acquisito questa carica dallo scorso 1 Aprile.

Una operazione di rivisitazione dell'attività interna al colosso Giapponese è da tempo richiesta: l'azienda infatti chiuderà, come già anticipato nei giorni scorsi, il proprio esercizio fiscale 2012 con un passivo, il quarto consecutivo. Cinque sono gli elementi chiave con i quali Sony intende intervenire e invertire il recente andamento negativo dell'azienda:

  1. rinforzare i core business: digital imaging, game e mobile;
  2. riportare il settore delle televisioni alla profittabilità;
  3. espandere le attività nei paesi emergenti;
  4. creare nuove attività di business e accelerare l'innovazione
  5. riallineare il pacchetto delle differenti attività di business, ottimizzando le risorse utilizzate.

Questa operazione di ristrutturazione interna porterà anche ad una riduzione dei dipendenti, quantificata in circa 10.000 persone pari a circa il 6% della forza lavoro totale. In questa cifra rientrano anche i dipendenti di quelle attività verticali che Sony cederà ad altre aziende, con operazioni destinate a concludersi nel corso dell'esercizio fiscale 2012 da pochi giorni iniziato.

Al centro della strategia Sony troviamo quindi una superiore attenzione verso il core business, rappresentato dai prodotti legati alla digital imaging, al gaming e al mondo mobile, senza per questo sottovalutare formule che permettano di dare nuovo vigore ad una divisione storica per Sony come quella legata alle televisioni.

In che modo e con quali risultati il colosso giapponese sarà in grado di ottenere questi risultati non è al momento ancora dato di sapere. Sin d'ora l'azienda evidenzia una proiezione di risultato per l'esercizio fiscale 2014, destinato a concludersi il 31 marzo 2015, con un margine operativo superiore del 5% e di un ROE del 105 per il Sony Group nel suo complesso.

Commenti (20) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: StyleB pubblicato il 14 Aprile 2012, 09:53
6-ricerca e sviluppo di tecnologie avanzate e qualitativamente eccellenti a prezzi abbordabili



se un azienda immette questo punto vince su ogni fronte.
Commento # 2 di: Verro pubblicato il 14 Aprile 2012, 10:17
Originariamente inviato da: StyleB
6-ricerca e sviluppo di tecnologie avanzate e qualitativamente eccellenti a prezzi abbordabili



se un azienda immette questo punto vince su ogni fronte.


Si, e una fettina di culo? Ora ok, le aziende spesso vogliono mangiarci con ricarichi del 10.000%, ma non possono nemmeno essere enti benefici!
Cioé, la ricerca e lo sviluppo di tecnologie avanzate, HA UN COSTO ENORME! Ci vogliono ANNI DI SVILUPPI, stipendi dei ricercatori, prototipi sbagliati, strade errate che vanno cancellate! Tutto questo ha UN COSTO SPAVENTOSO!

Ricordo solo che (stando alle voci), Sony vendeva la Ps3 IN PERDITA (almeno all'inizio) a causa degli elevatissimi costi che la sony aveva sostenuto per il Cell (tecnologia avanzata, in teoria).

Non dico che non vorrei quello che chiedi tu. Dico solo che è impossibile.

Ps: 9000 MESSAGGIIIII!
Commento # 3 di: StyleB pubblicato il 14 Aprile 2012, 10:34
certo ma il 99% delle volte ci mangiano su il mondo o rivendono la solita roba con un aggiornamento firmware e un cambio estetico (vedi lcd vari e non solo)
in più aggiungiamoci che producono esercizi di stile estremamente avanzati che poi non producono nonostante il fatto che arriverebbero a costare quanto quelli già in produzione.
ok non essere una onlus, ma certe volte rasentano davvero il ridicolo, non per nulla la sony è in perdita.
Commento # 4 di: Malek86 pubblicato il 14 Aprile 2012, 10:43
Mah.. in pratica non hanno detto niente. Hanno solo detto "dobbiamo fare meglio in quello che facciamo". Fossi un investitore, inizierei a preoccuparmi

Forse con la PS4 sarebbe il caso di utilizzare tecnologie collaudate e piú economiche, alla faccia del Cell.
Commento # 5 di: PATOP pubblicato il 14 Aprile 2012, 11:51
Se per PS4 adottera una soluzione simil PC basata su tecnologia discreta CISC x86 credo che fara anche una fine peggiore!
Il progetto CELL era e rimane un ottimo progetto/prodotto quello che e' mancato probabilmente e' un sistema di sviluppo all'altezza della situazione......in questo microsoft ha centrato il segno in quanto da sempre creatrice di software e non di hardware. Non a caso se le voci per la nuova xbox forrero veritiere sarebbe sostanzialmente confermata la tecnologia RISC.
Per il resto credo la maggior parte dei problemi di SONy siano imputabili all'incredibile bulldozer di SAMSUNG.........
Commento # 6 di: caly91 pubblicato il 14 Aprile 2012, 13:19
ma perchè il settore tv non è più profittevole??
Commento # 7 di: Malek86 pubblicato il 14 Aprile 2012, 14:13
Originariamente inviato da: caly91
ma perchè il settore tv non è più profittevole??


A quanto ne so, costi di produzione elevati, uniti a prezzi di vendita bassi causati dalla pesante competizione, nonchè il fatto che ormai il mercato non è più in crescita.

In linea di massima il problema non è solo della Sony, moltissimi produttori di TV oggigiorno perdono soldi o al massimo vanno malapena in pari. La Samsung è praticamente l'unica a riuscire a far quadrare i conti.

Ma la Sony ha avuto sicuramente più problemi degli altri, visto che perdevano soldi anche quando il mercato degli schermi piatti era in espansione... non ricordo bene com'era andata, ma credo che si fossero fossilizzati troppo a lungo sui CRT.
Commento # 8 di: AleK pubblicato il 14 Aprile 2012, 15:21
Così questa sarebbe la strategia pensata per risanare l'azienda? Potrebbe avere un senso ma non la raccontano giusta quando parlano di licenziamenti per 10000 persone.
Al primo punto si intuisce che investiranno più denaro nei settori che vanno bene. E questo lascia intendere che saranno anche quelli dove investiranno maggiormente nella ricerca e nell'innovazione. Al punto 3 si intuisce gia quale tipo di stratagemma utilizzeranno per far tornare proficui certi settori. Sempre più prodotti fatti in Cina, India, Tailandia e dove mano d'opera e materia prima siano a buon mercato. Io penso che sarà per lo meno doppio il numero di persone che lasceranno a casa. Il punto 4 mi spaventa. Creare nuovi buisness? Se intendono farlo col vecchio sistema, ovvero immettendo sul mercato accessori e periferiche proprietarie a costi assurdi per finanziare l'innovazione, li vedo destinati al fallimento. Il 5° punto è un pò ambiguo. Intendono riallocare il personale? Io l'ho inteso così, ma accetto suggerimenti.
Commento # 9 di: maxiena pubblicato il 14 Aprile 2012, 17:18
io tifo che Sony dia una bella mano allo sviluppo dei televisori OLED,
per riinverdire i fasti del vecchio Trinitron!
Commento # 10 di: Schernitore_Di_Paguri pubblicato il 14 Aprile 2012, 19:31
Non so da dove arrivino i dati finali, ma mi sembra che un ROE del 105% nel 2015 sia a dir poco un obiettivo utopico, visto che attualmente controllando su Yahoo Finance lo ha del -18.15% (in pratica gli azionisti perdono il 18% di quello che hanno investito nella compagnia).
Una ristrutturazione che pare proprio una mattanza, visti gli obiettivi.
Totale commenti: 20 « Pagina Precedente | Pag 1 di 2 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

18.12.2014

Valleytronics, si apre la strada ad una nuova tecnica per codificare l'informazione

L'idea è quella di codificare l'informazione basandosi su una caratteristica dell'elettrone diversa dalla carica e dallo spin. Un materiale bidimensionale...

17.12.2014

Siamo a quota 2 miliardi di smarthone attivi a livello globale

Superata una soglia a dir poco significativa, quella dei 2 miliardi di smartphone attivi; Android continua a farla da padrone ma nel futuro si apre spazio...

17.12.2014

Cerotti antidolorifici, anche loro presto diventeranno smart

Una struttura in rame che può flettersi ed estendersi senza subire danni: è questa la base per un cerotto termico riutilizzabile, che può essere controllato...

16.12.2014

Grosso tonfo di Samsung sul mercato smartphone, ne approfitta Xiaomi

Xiaomi cresce su base annuale alle spese di Samsung, entra nella Top 5 e insidia la connazionale Huawei. Ecco tutti i dati di Gartner per il mercato smartphone...

15.12.2014

Memorie a tecnologia ottica, il RIKEN prova una nuova strada

Un nuovo metodo di autoassemblaggio di particolari molecole fotocromiche potrebbe portare ad una più semplice produzione di memorie a tecnologia ottica...

12.12.2014

Indossabili e smart devices, previsioni di scenari per i prossimi anni

Gartner elabora una serie di previsioni rivolte ai dispositivi indossabili, ai sensori biometrici e ai dispositivi per la realtà virtuale/aumentata

11.12.2014

HP prepara Linux++, sistema operativo dedicato a The Machine

A partire da giugno 2015 HP metterà a disposizione una versione di Linux specifica per la sua nuova concezione di computer per avvicinare ad essa ricercatori,...

11.12.2014

Globalfoundries in cerca di ordinativi da Qualcomm e Apple

La fonderia spera di riuscire ad accaparrarsi qualche ordinativo per la produzione dei chip a 14 nanometri da parte delle due compagnie fabless

10.12.2014

Apple e IBM annunciano le prime app di IBM MobileFirst for iOS

Presentate le prime app nate dalla collaborazione strategica tra i due colossi, annunciata durante lo scorso mese di luglio

09.12.2014

Nel 2018 tablet o smartphone per tutte le attività online per oltre la metà degli utenti

Nel giro di pochi anni, soprattutto sul traino dei mercati emergenti, i dispositivi mobile saranno usati da oltre la metà del pubblico come unico strumento...

09.12.2014

TSMC ordina scanner EUV da ASML per prepararsi ai 7 nanometri

La fonderia taiwanese ha già ordinato due scanner EUV che saranno però inizialmente convertiti alla produzione standard e successivamente potrebbero essere...

05.12.2014

Check Point Capsule, sicurezza contro i rischi del BYOD

L'introduzione in azienda dei dispositivi personali rappresenta un rischio per la sicurezza dei dati, ne sono sempre più consapevoli i responsabili IT

04.12.2014

L'Università di Manchester scopre la permeabilità del grafene ai protoni

Potenzialità molto interessanti per lo sviluppo di batterie a celle di combustibile di maggior efficienza, ma la strada è ancora lunga

04.12.2014

Mercato server, un terzo trimestre di indugi con crescita limitata

HP, pur con un calo in consegne e fatturato, resta leader di mercato. A Cisco lo scettro della maggior crescita