NVIDIA auspica il passaggio ai wafer da 450mm

NVIDIA auspica il passaggio ai wafer da 450mm

Autore: Andrea Bai Categoria: Scienza e tecnologia
La possibilità di produrre chip impiegando wafer di grandi dimensioni riduce i costi di produzione e i tempi di lavoro, contenendo le crescenti sfide della progettazione

L'evoluzione tecnologica dei processori genericamente intesi sta ponendo dinnanzi agli ingegneri una serie di sfide piuttosto delicate: processori più avanzati sono infatti caratterizzati da una maggior complessità, che è direttamente collegata ad un incremento dei costi e ad una difficoltà sempre maggiore di rispettare i time-to-market sempre più ristretti.

Il passaggio all'impiego di wafer da 450 millimetri può rappresentare una parte della soluzione al problema, questo almeno secondo quanto ritiene NVIDIA, così come espresso dalle dichiarazioni di Sameer Halepete, vicepresidente VLSI engineering per la società californiana.

La possibilità di operare con wafer da 450mm, e di ottenere così un maggior numero di chip per singolo wafer, consentirebbe di ridurre i costi di produzione ed il tempo di lavorazione per ciascun chip: in questo modo l'industria potrà essere in grado di mantenere il passo dell'evoluzione per offrire in maniera remunerativa un dispositivo da mille miliardi di transistor entro la fine del decennio. Halepete ha comunque dichiarato che ora come ora non vi è alcun segnale che faccia pensare ad un passaggio verso i 450 millimetri entro l'avvio dei lavori per il nodo a 14 nanometri, il prossimo grande passo avanti dopo i chip a 28 nanometri che stanno iniziando ad arrivare sul mercato in questi mesi.

Il passaggio verso i 450mm è comunque tutt'altro che semplice, soprattutto in termini di risorse ed investimenti. Attualmente al mondo vi sono cinque compagnie, tra cui Intel, Samsung e TSMC, che costituiscono i due terzi degli acquisti di macchinari per la produzione di chip e sono quelle che trarrebbero i maggiori benefici dall'impiego di wafer di grandi dimesnioni.

Del resto saranno proprio i grandi attori del panorama IT ad avere la responsabilità di tracciare la direzione del cambiamento, dal momento che le compagnie di dimensioni più contenute non saranno in grado di beneficiare dei vantaggi dei wafer a 450mm ancora per molto tempo.

Commenti (1) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Theodorakis pubblicato il 16 Aprile 2012, 15:23
Sì, ma adesso ci si mette pure la sfiga.
Totale commenti: 1 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

28.07.2015

Dall'Arizona State University un laser a luce bianca

Un foglio composto da selenio, zolfo, cadmio e zinco permette di ottenere un'emissione coerente di luce bianca, grazie alla composizione dei tre colori...

27.07.2015

Traffico dati mobile: nel 2015 si consumeranno 52 milioni di terabyte

Cresce sempre di più l'uso della connettività mobile, ma gli operatori dovrebbero adottare strategie meno restrittive per quanto riguarda i limiti dei...

27.07.2015

Realizzato un transistor da una singola molecola

Un gruppo di ricercatori è riuscito a realizzare un transistor FET usando una singola molecola e un gruppo di atomi come gate. Si tratta però di un esperimento...

24.07.2015

Mercato smartphone, Apple e Samsung insieme fanno più del 35% del mercato

Il secondo trimestre 2015 mostra un mercato smartphone in eccezionale salute, specie grazie ai mercati emergenti e ai terminali di fascia media e bassa...

24.07.2015

Kepler-452b, scoperto il pianeta gemello della Terra: 'Potrebbe esserci la vita'

Con un annuncio in pompa magna, la NASA ha detto al mondo giovedì di aver trovato un pianeta molto simile alla Terra in una zona abitabile della sua stella...

23.07.2015

Nokia si sgretola ancora: HERE Maps venduta ad Audi, BMW e Mercedes

L'unità HERE Maps sarebbe stata venduta a un consorzio tedesco a cui partecipano molti nomi celebri del settore automotive. È un altro pezzo di Nokia che...

22.07.2015

TSMC, la litografia EUV solo a partire dai 5 nanometri

La fonderia taiwanese pianifica di impiegare la litografia all'ultravioletto estremo per scopi commerciali solo con il processo a 5 nanometri, indicativamente...

22.07.2015

Rambus presenterà una nuova tecnologia per memorie server prima dell'IDF

L'azienda pronta a presentare un'architettura di memoria pensata per il mondo datacenter e in grado, stando alle dichiarazioni, di migliorare latenza e...

22.07.2015

Microsoft: perdite per 3,2 miliardi di dollari

La svalutazione del valore del settore smartphone di Nokia è il principale fattore di perdita per Microsoft nel quarto trimestre.

22.07.2015

Trimestrale Apple, inizia a fare capolino Apple Watch

iPhone continua a fare la parte del leone, i sistemi Mac mostrano risultati robusti e iPad è ancora in calo. Nel computo totale rientra anche Apple Watch...

21.07.2015

Primo incidente con feriti per l'auto a guida autonoma di Google

Un SUV Lexus dotato di sensori per la guida autonoma avrebbe avuto un incidente in California, il primo con feriti (lievi) per la tecnologia "self-driving"...

21.07.2015

Irregolarità contabili per Toshiba: si dimettono in 8

Il conglomerato giapponese ha gonfiato i conti dal 2008 al 2014 e dovrà ora intraprendere una serie di azioni per risolvere la situazione. Il CEO e il...

21.07.2015

Microsoft e Adallom, acquisizione di 320 milioni di dollari per la sicurezza cloud

L'azienda di Redmond avrebbe acquisito una società israeliana specializzata nella realizzazione di soluzioni di sicurezza cloud

20.07.2015

Riconoscimento delle emozioni, un esempio dal TED Women

Le tecniche di computer learning hanno permesso di compiere passi avanti significativi nel campo del riconoscimento delle emozioni. Gli usi potenziali...