NVIDIA auspica il passaggio ai wafer da 450mm

NVIDIA auspica il passaggio ai wafer da 450mm

Autore: Andrea Bai Categoria: Scienza e tecnologia
La possibilità di produrre chip impiegando wafer di grandi dimensioni riduce i costi di produzione e i tempi di lavoro, contenendo le crescenti sfide della progettazione

L'evoluzione tecnologica dei processori genericamente intesi sta ponendo dinnanzi agli ingegneri una serie di sfide piuttosto delicate: processori più avanzati sono infatti caratterizzati da una maggior complessità, che è direttamente collegata ad un incremento dei costi e ad una difficoltà sempre maggiore di rispettare i time-to-market sempre più ristretti.

Il passaggio all'impiego di wafer da 450 millimetri può rappresentare una parte della soluzione al problema, questo almeno secondo quanto ritiene NVIDIA, così come espresso dalle dichiarazioni di Sameer Halepete, vicepresidente VLSI engineering per la società californiana.

La possibilità di operare con wafer da 450mm, e di ottenere così un maggior numero di chip per singolo wafer, consentirebbe di ridurre i costi di produzione ed il tempo di lavorazione per ciascun chip: in questo modo l'industria potrà essere in grado di mantenere il passo dell'evoluzione per offrire in maniera remunerativa un dispositivo da mille miliardi di transistor entro la fine del decennio. Halepete ha comunque dichiarato che ora come ora non vi è alcun segnale che faccia pensare ad un passaggio verso i 450 millimetri entro l'avvio dei lavori per il nodo a 14 nanometri, il prossimo grande passo avanti dopo i chip a 28 nanometri che stanno iniziando ad arrivare sul mercato in questi mesi.

Il passaggio verso i 450mm è comunque tutt'altro che semplice, soprattutto in termini di risorse ed investimenti. Attualmente al mondo vi sono cinque compagnie, tra cui Intel, Samsung e TSMC, che costituiscono i due terzi degli acquisti di macchinari per la produzione di chip e sono quelle che trarrebbero i maggiori benefici dall'impiego di wafer di grandi dimesnioni.

Del resto saranno proprio i grandi attori del panorama IT ad avere la responsabilità di tracciare la direzione del cambiamento, dal momento che le compagnie di dimensioni più contenute non saranno in grado di beneficiare dei vantaggi dei wafer a 450mm ancora per molto tempo.

Commenti (1) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Theodorakis pubblicato il 16 Aprile 2012, 15:23
Sì, ma adesso ci si mette pure la sfiga.
Totale commenti: 1 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

17.09.2014

Da Thecus i primi NAS con Windows Storage Server 2012 R2 Essential

In vendita dal mese di Ottobre i primi NAS Thecus abbinati a sistema operativo Windows Storage Server 2012 R2 Essential, una soluzione per le PMI interessate...

16.09.2014

Big Data, il mercato continua a crescere e inizia la maturazione

Un mercato di rapida crescita per i prossimi cinque anni, ma con alcuni segnali che dimostrano come il processo di maturazione stia iniziando

15.09.2014

Intel acquisisce i brevetti di Powerwave Technologies

L'azienda di Santa Clara si assicura la proprietà intellettuale relativa a tecnologie di infrastrutture di telecomunicazioni di Powerwave Technologies

15.09.2014

Il 75% delle app mobile non passerà i basilari test di sicurezza, parola di Gartner

Le applicazioni mobile potranno presentare, nei prossimi anni, rischi piuttosto seri per la sicurezza delle informazioni aziendali

12.09.2014

Internet of Things, nuovi grattacapi per la sicurezza in azienda

A partire dai prossimi anni i CISO dovranno iniziare ad implementare strategie ed approcci specifici per assicurare quei progetti di business che si basano...

12.09.2014

Yahoo non ha ceduto alle minacce del governo USA, ecco i documenti

L'azienda fu minacciata di una sanzione giornaliera di 250 mila dollari fino a quando non avesse acconsentito a fornire i dati degli utenti al governo

12.09.2014

Adozione del cloud, oltre la metà delle imprese europee non è pronta

C'è ancora qualche difficoltà e molto lavoro da fare prima che le realtà europee possano abbracciare il cloud in maniera completa. Una indagine di IDC...

12.09.2014

Forte domanda per i prodotti wearables anche nel mercato italiano

Le stime fornite da IDC dipingono il settore dei wearables in forte crescita nella nostra nazione, con una stima di 3 milioni di pezzi venduti entro il...

11.09.2014

Non-concorrenza sui dipendenti: i colossi della Silicon Valley a processo nel 2015

Prenderà il via ad aprile del prossimo anno il processo che vede accusati Intel, Apple, Google e Adobe di aver orchestrato misure per non rubarsi a vicenda...

11.09.2014

Telecom Italia elimina lo scatto alla risposta e unifica i prezzi, ma aumenta il canone mensile

Telecom Italia darà il via il prossimo 1° novembre 2014 alla manovra di semplificazione dei prezzi: eliminato lo scatto alla risposta e mantenuta la tariffa...

10.09.2014

Xeon D a 14 nanometri: architettura Broadwell per storage e networking

La prossima generazione di processori Intel Xeon D, adatta a sistemi networking e di storage, è basata su tecnologia produttiva a 14 nanometri e debutterà...

10.09.2014

Centinaia di dispositivi smart nell'abitazione intelligente del futuro

Entro il 2020-2025 si inizierà a concretizzare il concetto di smart home, con centinaia di dispositivi connessi che abiliteranno nuove opportunità di business...

10.09.2014

General Motors, automobili automatizzate nel giro di due anni

SuperCruise è la tecnologia che General Motors cercherà di portare sul mercato entro i prossimi due anni

08.09.2014

La Wi-Fi Alliance compie 15 anni: breve storia di un fenomeno globale

Sono passati già 15 anni dall'istituzione della Wi-Fi Alliance, il consorzio che ha regolamentato lo standard più diffuso al mondo. Ecco alcuni dei passi...