Oracle annuncia la disponibiltà del nuovo sistema operativo Solaris 11

Oracle annuncia la disponibiltà del nuovo sistema operativo Solaris 11

Autore: Andrea Bai Categoria: Server e Workstation
Oracle ha annunciato la disponibilità di Solaris 11, il nuovo sistema operativo pensato per il Cloud e già in produzione presso oltre 700 realtà

Nel corso della giornata di ieri Oracle ha ufficialmente annunciato la disponibilità di Oracle Solaris 11, il nuovo sistema operativo evoluzione di Solaris 10 e che presta particolare attenzione al mondo cloud. La stessa società di Redwood Shores non esita infatti a definirlo come il primo "Cloud OS" al mondo. Solaris 11 è compatibile sia con piattaforme SPARC, sia con piattaforme x86, e offre numerose novità tecnologiche per supportare le attività di virtualizzazione.

Oracle Solaris e le applicazioni Oracle vengono progettati e messi alla prova insieme, in maniera tale che sia possibile disporre di prestazioni, sicurezza e gestibilità di alto livello di Oracle Database 11g, Oracle Fusion Middleware 11g e delle applicazioni basate su Java, sul nuovo Oracle Solaris 11. Il nuovo sistema operativo assicura inoltre la compatibilità ed il supporto ad oltre 11 mila applicazioni garantite attraverso l'Oracle Solaris Binary Application Guarantee Program.

Tra le novità di Solaris 11 si segnala la presenza di Oracle Solaris Zone, una tecnologia di virtualizzazione che consente di creare molteplici ambienti privati di esecuzione all'interno di una singola istanza di Oracle Solaris. Oracle Solaris Zone è un sistema di gestione e provisioning di risorse virtualizzate, che possono essere controllate in maniera dinamica e allocate rapidamente a seconda delle esigenze.

Una nuova caratteristica di Oracle Solaris 11 è Image Packaging System, un servizio per l'installazione e l'aggiornamento del sistema in maniera automatica e che assicura che le corrette versioni del software richiesto siano installate per una maggiore ottimizzazione ed efficienza del sistema. Oracle Solaris 11 integra inoltre il filesystem Oracle Solaris ZFS, progettato per offire un filesystem general-purpose che sia il fondamento della gestione di dati e storage per il nuovo sistema operativo.

Il sistema operativo Solaris 11 ha già stabilito un nuovo risultato record con il benchmark SPECjvm2008, con un incremento prestazionale del 41% rispetto al precedente Oracle Solaris 10, quando usato in combinazione con i server SPARC T4-2 e Oracle HotSpot Java Virtual Machine.

ORacle Solaris 11 è già in produzione presso 700 aziende di primo piano sparse nel mondo e su migliatia Sun ZFS Storage Appliances, così come su sistemi Oracle Exadata Database Machine X2-2 e X2-8 e sui sistemi Oracle Exalogic Elastic Cloud.

Il sistema operativo Oracle Solaris 11 è disponibile per il download a partire da questo indirizzo, mentre in questa pagina è possibile trovare una ricca documentazione di supporto con whitepaper e video.

Commenti (12) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Gymvideo pubblicato il 11 Novembre 2011, 12:09
i veri alternativi usano solaris, altro che linux o mac
Commento # 2 di: giovanbattista pubblicato il 11 Novembre 2011, 18:13
tra il commodore 128 e win'98c'è stato lui (circa 15 anni fa), ebbene si, anche se per il sottoscritto è stato un utilizzo fugace, ma comunque soddisfacente!

Poi non ho + avuto occasione......

X la Redazione

Dal sottotilo:

il nuovo sistema operativo pensato per il Cloud e già in [U]produzione[/U] è stata una svista o cosa ?

Il termine non mi torna, in che senso in produzione?

Ciao
Commento # 3 di: jappilas pubblicato il 11 Novembre 2011, 23:25
Originariamente inviato da: giovanbattista
il nuovo sistema operativo pensato per il Cloud e già in [U]produzione[/U] è stata una svista o cosa ?
Il termine non mi torna, in che senso in produzione?
per un sistema (hw + sw ) o un prodotto (particolarmente nel caso sw) informatico, certi termini definiscono la funzione a cui può essere adibito (il primo) o lo stato in cui si può trovare (il secondo),
in entrambi i casi relativamente a sviluppo, testing, deployment della soluzione da vendere a terzi e/o da eseguire sui propri sistemi quando pronta

un server di produzione è per dire, quello che fa girare il DB aziendale vero e proprio, un sistema in produzione è sostanzialmente una combinazione hw + os + sw + eventuale soluzione custom, operante in condizioni di lavoro di regime - quindi se "Oracle Solaris 11 è già in produzione presso 700 aziende" significa che già 700 aziende vi starebbero mandando in esecuzione i servizi da cui dipende lo loro normale operatività...
Commento # 4 di: giovanbattista pubblicato il 12 Novembre 2011, 00:06
Originariamente inviato da: jappilas
per un sistema..............


Grazie, poi riflettendoci lo avevo supposto ma non ne ero comunque certo al 100%, la tua risposta è stata ottima ed esauriente al max, ciao
Commento # 5 di: icedzed pubblicato il 12 Novembre 2011, 03:37
sarà una cosa simile al sistema operativo di google o totalmente diverso?
Commento # 6 di: GiGBiG pubblicato il 12 Novembre 2011, 16:41
Originariamente inviato da: icedzed
sarà una cosa simile al sistema operativo di google o totalmente diverso?


Se lo diventera' credo che mi rattristero'
Commento # 7 di: GiGBiG pubblicato il 13 Novembre 2011, 14:24
Originariamente inviato da: jeff_92
Ragazzi, per un server web "crealo e non toccarlo mai più" che preferireste, questo o RHEL? {2xintel exacore, 144gb di ram, una decida di hdd ed altrettanti ssd} Io sarei tanto tentato verso solaris per il solo ZFS e la sua cache su SSD... però conosco linux, non unix. Mi trovo davvero male.

Che ne dite, così a naso, impararsi un nuovo sistema ne vale la pena?


Se conosci bene Linux dovresti gia' conoscere anche Unix, in teoria
Commento # 8 di: GiGBiG pubblicato il 14 Novembre 2011, 01:20
Originariamente inviato da: jeff_92
Uhm, si. Il mio problema sta ad esempio nel fatto che lanciando il comando top su Linux il risultato è completamente diverso rispetto a Solaris. In sostanza, si ha come l'impressione che solaris sia più scarno. E molto più difficile da configurare. Yum install è una pacchia. Consigli di provarci quindi almeno, giusto?


Beh, certamente sara' interessante per te provarlo! Io ho usato Solaris in laboratorio di fisica ancora 16 anni fa, quindi non saprei darti molti consigli sulla versione attuale.
Solaris e' pensato per realta' piu' ristrette rispetto a Windows, Linux e Mac, non e' un OS per tutti. Dipende da cosa devi farci tu, ma se hai tempo e voglia di provare non hai che da buttarti! Poi magari ti ci appassioni cosi' tanto che scrivi un libro in cui spieghi ai neofiti le differenze tra Solaris e gli altri OS Unix... e diventi milionario
Commento # 9 di: GiGBiG pubblicato il 14 Novembre 2011, 22:35
Originariamente inviato da: jeff_92
=)

So che me ne pentirò, ma proviamoci dai


Perche'?
Commento # 10 di: User111 pubblicato il 16 Novembre 2011, 08:51
Originariamente inviato da: Gymvideo
i veri alternativi usano solaris, altro che linux o mac


sto pensandoci seriamente di provarlo
Totale commenti: 12 « Pagina Precedente | Pag 1 di 2 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

27.01.2015

In crescita le vendite di Lumia e Surface, l'hardware di Microsoft

I risultati trimestrali dell'azienda, riferiti al periodo di fine 2014, mostrano un fatturato in crescita e un'azienda in costante trasformazione. Buoni...

27.01.2015

IBM, taglio di 111 mila dipendenti? Non proprio

Alcune indiscrezioni parlano di un'operazione che porterà al taglio del 26% della forza lavoro dell'azienda. Ma Big Blue smentisce le dimensioni dell'operazione,...

27.01.2015

Un chip tridimensionale con transistor a nanotubi di carbonio

Un gruppo di ricercatori della Stanford University è riuscito ad impiegare i nanotubi di carbonio per creare un circuito integrato monolitico con memoria...

26.01.2015

Chip mobile di Intel: vendono tanto, ma costano all'azienda anche di più

Intel ha perseguito nel corso del 2014 una strategia commerciale mirante alla crescita della quota di mercato nei dispositivi mobile, tablet e smartphone....

26.01.2015

Un laser di germanio-stagno per i collegamenti ottici on-chip

Un gruppo di ricercatori studia un modo per realizzare laser a base di semiconduttori direttamente sul silicio, per costruire un sistema di comunicazioni...

26.01.2015

Samsung e Apple i principali acquirenti di semiconduttori nel 2014

Le due aziende insieme acquistano semiconduttori per un valore combinato di 57 miliardi di dollari. Ma i colossi cinesi iniziano a crescere e i prossimi...

23.01.2015

Stangate dall'Antitrust: TIM, Vodafone, H3G e Wind multate per servizi a pagamento non richiesti

L'Antitrust ha multato le più grandi compagnie telefoniche italiane per via di comportamenti scorretti nei confronti degli utenti. La situazione è destinata,...

22.01.2015

Google sarà un operatore di rete mobile in MVNO entro la fine dell'anno

Google sta portando a termine gli accordi con le compagnie telefoniche per disporre delle loro reti e divenire un operatore telefonico virtuale. Le novità...

22.01.2015

Supercondensatori flessibili grazie al grafene ottenuto con il laser

La Rice University riesce a realizzare supercondensatori a base di grafene con un processo relativamente semplice ed immediato. I supercondensatori così...

22.01.2015

Buon quarto trimestre per le consegne PC in EMEA

Grazie alle promozioni del periodo natalizio il mercato PC riesce a tenere nell'ultimo trimestre dell'anno, specie con un buon risultato dei sistemi portatili....

22.01.2015

Google: un miliardo su SpaceX per la più grande rete internet al mondo

Ad investire su SpaceX anche Google, che porta il valore della società capitanata da Elon Musk a 10 miliardi di dollari

21.01.2015

Il nuovo robot di Google è più umano che mai

ATLAS cammina adesso senza l'ausilio di alcun supporto. Il robot di Boston Dynamics, di proprietà Google, è stato aggiornato e diventa più autonomo

21.01.2015

Si chiude in rosso il 2014 di AMD, per via di svalutazioni di bilancio

AMD chiude l'anno 2014 con un dato trimestrale fortemente negativo, influenzato da un fatturato inferiore ai trimestri precedenti oltre che da alcune poste...

21.01.2015

Batterie più performanti con una frittura di grafene

A Seoul si studia un metodo per una facile produzione di strutture tridimensionali in grafene con una tecnica che ricorda molto da vicino la frittura per...