PaaS, anche con qualche incertezza è il momento del boom 02/02/2012 ore 11:41

PaaS, anche con qualche incertezza è il momento del boom

Autore: Andrea Bai Categoria: Server e Workstation
Il 2011 anno cruciale per il Platform as a service, che porterà ad una robusta crescita per i prossimi anni. All'orizzonte, però, ancora una situazione estremamente mutevole

Il 2011 ha rappresentato un anno chiave per il paradigma tecnologico del Platform as a service (PaaS), che ha visto una ampia adozione da parte dei protagonisti dell'industria come alternativa ai tradizionali modelli di sviluppo basati su middleware. La società di analisi di mercato Gartner prevede, per i prossimi anni, importanti prospettive di crescita per il PaaS che cambieranno parte dello scenario del mercato.

Yefim Natis, vicepresidente e distinguished analyst per Gartner, ha commentato: "Con i vendor che investono cospicuamente e sempre di più nel PaaS, il mercato si appresta ad assistere a diversi anni di crescita strategica, che porteranno ad innovazioni e svolte nella tecnologia e nell'impiego che il business farà del cloud computing. Gli utenti ed i vendor di software enterprise che non sono hanno ancora affrontato il PaaS devono iniziare a costruire competenze apposite o si troveranno dinnazni a difficili sfide poste dai concorrenti durante i prossimi anni".

Per quanto riguarda il 2012 il mercato PaaS si troverà nei primi stadi di crescita e, per questo motivo, non vi saranno leader di riferimento, modelli d'uso stabiliti o standard dedicati. L'adozione dell'offerta PaaS è pertanto ancora legata ad un certo grado di rischio e di incertezza. E' però prorpio nel 2012 che si avrà la disponibilità di molte delle nuove offerte PaaS e per la fine del 2013 tutti i principali software vendor potranno vantare offerte competitive in questo mercato.

Entro il 2016 la concorrenza sul mercato PaaS porterà alla nascita di nuovi modelli di programmazione, nuovi standard e nuovi leader del mercato software. E' fino ad allora, però, che gli utenti e i clienti continueranno a dover affrontare molti cambiamenti, sia legati alle tecnologie, sia ai modelli di business dovuti all'allineamento dei vendor sul mercato. Non è da escludere che la vivacità con la quale i vendor opereranno sul mercato in questi anni possa rendere più difficoltoso il processo decisionale degli utenti e dei loro clienti.

"Da un lato vi sono chiari rischi legati all'uso di servizi PaaS in un mercato ancora immaturo, ma dall'altro il tentativo di evitare questo mercato è ugualmente rischioso. La giusta strategia per molte organizzazioni IT è di familiarizzare con le nuove opportunità adottando alcuni servizi in maniera graduale, cercando di comprenderne le limitazioni e aspettandosi un cambiamento in corsa del mercato in termini di offerte e modelli d'uso".

Commenti  

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.

Lascia il tuo commento

Notizie

24.04.2014

RevoDrive 350, il nuovo SSD PCIe enterprise di OCZ

OCZ presenta un nuovo Solid State Drive PCIe, caratterizzato da ottimi valori di transfer rate e una logica di gestione ottimizzata per reggere prestazioni...

24.04.2014

Nei primi 3 mesi del 2014 è il mobile a spingere il fatturato di Facebook

I risultati finanziari del primo trimestre 2014 evidenziano una forte crescita dell'utilizzo di Facebook da dispositivi mobile, ma questo non è un limite...

24.04.2014

Apple, solido trimestre grazie ad iPhone e molte novità per gli azionisti

La Mela annuncia un fatturato trimestrale di oltre 45 miliardi di dollari, grazie ad una crescita del 17% delle vendite di iPhone. Per gli azionisti incremento...

22.04.2014

Confermato il debutto nella seconda metà dell'anno per la prima CPU AMD Opteron su base ARM

Il lancio della prima soluzione AMD Opteron basata non su architettura x86 ma su core ARM è stata confermata dall'azienda per la seconda metà dell'anno;...

19.04.2014

Consegne PC EMEA: il mercato si stabilizza nel primo trimestre

Grazie ad una forte domanda in Europa Occidentale proveniente dal mondo business, il mercato PC in EMEA mostra segni di stabilizzazione, con la ripresa...

18.04.2014

AMD mostra in funzione le future soluzioni Opteron con HSA

E' ormai vicino il debutto sul mercato dei processori AMD Opteron basati su architettura Berlin, soluzioni con GPU e CPU integrate che porteranno per la...

18.04.2014

Un buon inizio d'anno per AMD, grazie ai chip per console

L'azienda americana totalizza vendite per 1,4 miliardi di dollari nei primi 3 mesi del 2014, segnando un utile operativo e un risultato netto negativo...

17.04.2014

Google, un primo trimestre che non soddisfa gli analisti

L'azienda di Mountain View registra una crescita di fatturato e utili, ma disattende le stime degli analisti. A pesare, tra l'altro, sono i costi per acquisizioni...

16.04.2014

I primi 3 mesi del 2014 di Intel, tra soluzioni professionali e SoC per tablet

L'azienda americnaa chiude il primo trimestre 2014 con un risulato positivo ma in calo sequenziale; buone le performances dalle vendite di processori per...

16.04.2014

Bitcoin, Mt.Gox pensa alla liquidazione totale

Il servizio di cambio sembra non aver più alcuna intenzione di rimettere in sesto le attività e ha avanzato richiesta per le procedure di liquidazione

16.04.2014

Yahoo torna in leggera crescita, spiazzando analisti e mercato

I risultati del primo trimestre superano le attese degli analisti, con Yahoo che sembra aver interrotto il periodo negativo

16.04.2014

Amazon prende le distanze da Bitcoin

Il popolarissimo sito di e-commerce non accetta la criptovaluta ma potrebbe essere orientato in futuro alla realizzazione di un network di pagamenti proprietario...

16.04.2014

Telecom: fibra ottica per metà degli italiani entro due anni

Roberto Opilio di Telecom Italia ha oggi dichiarato i piani futuri della società: l'obiettivo è quello di portare la fibra ottica in 12,4 milioni di case...

15.04.2014

Micron riduce gli esuberi, con il coinvolgimento di STM

Micron e i rappresentanti dei lavoratori trovano un accordo: i 419 esuberi vengono ridotti a 48, grazie anche all'impegno di STM che assorbirà 170 lavoratori...