Sentinel Cloud Services: da SafeNet una soluzione per la gestione delle licenze SaaS

Sentinel Cloud Services: da SafeNet una soluzione per la gestione delle licenze SaaS

Autore: Andrea Bai Categoria: Software
SafeNet propone una soluzione che automatizza la gestione dei cataloghi e dei contratti per chi offre servizi SaaS e PaaS, comprensiva di strumenti di monitoraggio e analisi
p>Che il paradigma del Software as a Service stia via via conquistando il pubblico delle aziende non è una novità: il 2011 è stato un anno di grande traino per questa modalità di distribuzione del software, anche sull'onda della popolarità del più ampio concetto di cloud computing. Qualche settimana fa Gartner ha pubblicato i risultati di un sondaggio che rivelano come molte delle aziende che abbiano abbracciato questo modello di erogazione hanno intenzione di proseguire su questa strada e, in aggiunta a queste, molte realtà che fanno uso di software on premise hanno deciso di iniziare il passaggio verso applicativi SaaS.

Non è solamente l'ascesa del cloud computing a portare benefici al paradigma del SaaS: nel difficile contesto economico il controllo dei costi è divenuto una priorità per tutte le aziende e la possibilità di utlizzare software erogato come servizio, e quindi dettagliato su misura delle necessità e delle esigenze specifiche di ogni realtà, permette di conseguire importanti risparmi per quanto riguarda l'acquisto delle licenze software. Non solo: con il software erogato come servizio le aziende hanno maggiore possibilità di fare audit e di misurare quali siano gli strumenti che effettivamente servono ai processi di business, scovando sprechi ed inefficienze.

In un contesto di questo tipo le aziende impegnate nel panorama software devono essere in grado di trasformare la propria offerta in un insieme di servizi, migrando dal precedente modello di business che vedeva il software come la vendita di un bene e della relativa licenza d'uso. La creazione di una infrastruttura che consenta di offrire il software come servizio può nascondere però qualche complessità, a partire dalla definizione dei cataloghi per giungere ai rischi di mancata monetizzazione delle licenze.

Abbiamo recentemente avuto modo di incontrare Marco Costa, Territory Sales Manager per SafeNet Italia che ci ha illustrato le funzionalità di Sentinel Cloud Services, una soluzione che ha lo scopo di gestire le licenze ed i diritti software nel mondo del cloud computing e si rivolge espressamente alle realtà la cui offerta commerciale è costituita da prodotti SaaS e PaaS, mettendo loro a disposizione una serie di strumenti che permettano di gestire in maniera semplice le varie offerte di servizi, con particolare attenzione a quei processi operativi che riguardano l'erogazione dei servizi, la gestione delle autorizzazioni e il monitoraggio dell'uso dei servizi.

Lo scopo principale di Sentinel Cloud Services è di mettere a disposizione una serie di strumenti che permettano di costruire i cataloghi dell'offerta in maniera versatile, grazie al supporto di numerosi modelli di licenza, e di poter comporre l'offerta in maniera dettagliata andando a definire i vari prezzi anche sulla base di singole funzionalità. La soluzione incorpora inoltre una serie di strumenti di controllo e monitoraggio a livello di funzionalità, in maniera tale che il provider del servizio potrà gestire in maniera capillare l'accesso ai propri servizi, oltre alla possibilità di misurare e analizzare il tipo d'uso che viene fatto al fine di poter modificare opportunamente l'offerta commerciale.

Dal punto di vista tecnico Sentinel Cloud si compone di tre moduli: Sentinel Cloud SDK che contiene otto API che hanno lo scopo di autorizzare le decisioni licensing ed esegue il caching dei dati sull'uso, trasferendoli in lotti ad un altro modulo, Sentinel Cloud Connect. Questo modulo si occupa di attivare i contratti di servizio, di elaborare e aggregare i dati relativi all'uso e di gestire i coordinamento dei runtime per sentinel cloud, delle comunicazioni relativamente all'autorizzazione degli utenti e infine degli iter decisionali globali. Infine il modulo Sentinel EMS, che va ad integrarsi direttamente con i sistemi di back-office dei provider di servizi e si occupa del provisioning e della gestione dei contratti, assieme a tutte le funzioni di riferimento, di definizione dei cataloghi e della gestione dei clienti.

Una versione trial della durata di 30 giorni può essere richiesta a titolo gratuito a partire da questa pagina.

Commenti  

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.

Lascia il tuo commento

Notizie

03.03.2015

HP acquisisce Aruba Networks per 3 miliardi di dollari

Le due aziende stringono un accordo definitivo: Aruba Networks diventerà parte di HP, la quale avrà la possibilità di completare il proprio portfolio di...

27.02.2015

Enter Cloud Suite, tutto a portata di mano nella nuova Dashboard

Enter Cloud Suite è la soluzione ideale per sviluppare e ospitare progetti web, mobile, siti di e-commerce, piattaforme SaaS, realizzare attività in ambito...

27.02.2015

TSMC, la produzione a 10nm parte nel 2017

La fonderia taiwanese stabilisce nel 2017 la data di avvio dei motori per la produzione a 10 nanometri, per la quale utilizzerà ancora strumenti di tradizionale...

26.02.2015

Con Android for Work Google guarda al settore PRO

Con Android for Work Google intende promuovere la diffusione del proprio sistema mobile anche nel settore professionale e nelle aziende. Si tratta di un'iniziativa...

26.02.2015

Intesi Group ottiene la certificazione Secure Signature Creation Device

L'italianissima Intesi Group ha raggiunto l'importante obiettivo di certificazione Secure Signature Creation Device per la propria piattaforma PkBox, un...

26.02.2015

Sempre più x86 anche nei sistemi server per applicazioni mission critical

I sistemi mission critical basati su architetture proprietarie continuano a registrare una contrazione nelle vendite, segnale di come il mondo dei server...

25.02.2015

Processo FinFET a 10nm, anche Samsung al lavoro

L'azienda koreana annuncia di essere al lavoro sul processo FinFET a 10 nanometri, ma avverte che per proseguire verso i 7nm e i 5nm saranno necessari...

25.02.2015

Sono stati 1,3 miliardi gli smartphone venduti nel corso del 2014

I dati IDC confermano il predominio di Android e iOS nel mercato degli smartphone, sistemi operativi che rappresentano oltre il 96% del totale dei modelli...

24.02.2015

Da Applied Materials nuovi strumenti di misurazione per la produzione FinFET e 3D NAND

Gli strumenti di misurazione impiegati per la produzione di transistor planari non sono adeguati per la produzione tridimensionale: Applied Materials sviluppa...

24.02.2015

ISSCC 2015: il futuro dei chip Intel è a 10 e 7 nanometri

La legge di Moore continuerà a guidare l'evoluzione nella produzione di semiconduttori anche nel corso dei prossimi anni, con il passaggio dagli attuali...

20.02.2015

Un network sempre più basato sul software per i servizi EOLO di NGI

E' un approccio simile all'Open Compute Project quello che l'italiana NGI ha scelto di seguire per la propria infrastruttura di rete, utilizzata per fornire...

20.02.2015

Si vendono più server in Italia, grazie alle soluzioni x86

Sono i sistemi server con processore AMD e Intel, stando ai dati SIRMI, quelli che hanno spinto in zona positiva l'intero settore nel corso del 2014

20.02.2015

DNA, utile per conservare l'informazione per l'eternità

Il DNA può essere usato per stoccare informazione digitale, ma presenta qualche problema nella conservazione a lungo termine. Un gruppo di ricercatori...

18.02.2015

In salita la strada di Apple Pay verso la Cina

Il sistema di pagamento contactless della Mela sta incontrando qualche resistenza da parte di UnionPay, l'unico interlocutore con cui si deve obbligatoriamente...