Trimestre in calo per HP: colpa anche degli hard disk

Trimestre in calo per HP: colpa anche degli hard disk

Autore: Paolo Corsini Categoria: Mercato
Risultato trimestrale in contrazione per HP, complice in questo sia la riorganizzazione interna sia il ridotto approvvigionamento di hard disk sul mercato. Diminuiscono sia fatturato sia utili, ma per la nuova CEO lo scenario di sviluppo futuro non è in discussione

I risultati finanziari rilasciati nella serata di ieri da HP sono i primi che hanno visto il nuovo CEO Meg Whitman a capo dell'azienda per tutto il periodo. Considerando lo scenario economico globale non sono però da considerare un indice della fiducia e dell'operato del nuovo CEO, quanto uno spaccato di quello che è ora l'azienda e di quello che vuole diventare nel corso dei prossimi anni.

Partiamo dai numeri: nel primo trimestre fiscale dell'esercizio 2012, concluso lo scorso 31 Gennaio, HP ha totalizzato un fatturato di 30 miliardi di dollari, in calo del 7% prendendo quale riferimento lo stesso periodo dello scorso anno. L'utile netto di periodo è stato pari a 1,5 miliardi di dollari, in contrazione del 44% rispetto ai 2,6 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. In calo anche l'utile per azione, passato da 1,17 dollari a 0,73 dollari con una diminuzione del 38%.

Sono state le divisioni PC e server quelle a registrare i risultati peggiori, prendendo quale riferimento i trimestri precedenti. Il fatturato del Personal System Group, responsabile delle soluzioni consumer, è diminuito del 15% mentre quello legato a sistemi server e networking ha registrato una contrazione del 10%. In calo anche la divisione stampa, con il 7%, mentre quella legata ai servizi ha registrato un incremento dell'1%. A ribaltare la tendenza media il fatturato delle vendite di soluzioni software, in crescita del 30% circa, e quello dei servizi finanziari con un +15%.

Quali le cause alla base di questo risultato? Da un lato l'operazione di riorganizzazione interna all'azienda, percorso che stando alle parole della CEO è solo all'inizio e richiederà un lungo periodo di tempo per venir completato. Dall'altro l'impatto negativo dato dallo shortage di hard disk, conseguente alle inondazioni in Thailandia che hanno fermato per diverse settimane la produzione di questi componenti da parte dei principali produttori mondiali. La ridotte disponibilità di hard disk ha influenzato sia le soluzioni consumer come quelle server; per il secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2012 HP prevede che questo fenomeno continuerà ad influenzare le vendite benché con una incidenza inferiore rispetto a quanto registrato sino ad ora.

I risultati finanziari dettagliati sono disponibili sul sito HP a questo indirizzo.

Commenti (5) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 11:02
portassero la produzione in europa...( di HD)
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 23 Febbraio 2012, 11:08
Originariamente inviato da: Revelator
portassero la produzione in europa...( di HD)


allora preparati a spendere 250€ per un disco da 1 tb
Commento # 3 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 12:31
Originariamente inviato da: roccia1234
allora preparati a spendere 250€ per un disco da 1 tb


appunto questo è uno scandalo.ci facciamo belli con la schiavitù altrui. e la nostra economia va a picco se gli schiavi non lavorano.
Commento # 4 di: rb1205 pubblicato il 23 Febbraio 2012, 13:15
Originariamente inviato da: Revelator
appunto questo è uno scandalo.ci facciamo belli con la schiavitù altrui. e la nostra economia va a picco se gli schiavi non lavorano.


Scandalo? è così che ha funzionato e funziona tuttora la società umana: il forte aprofitta del debole. Non è giusto, è barbaro e tutto quello che vuoi, ma parlare di scandalo è ridicolo.
Commento # 5 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 13:52
Originariamente inviato da: rb1205
Scandalo? è così che ha funzionato e funziona tuttora la società umana: il forte aprofitta del debole. Non è giusto, è barbaro e tutto quello che vuoi, ma parlare di scandalo è ridicolo.


de gustibus.
Totale commenti: 5 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

01.10.2014

Arriva in Italia la fibra a 300Mbps di Vodafone

Già disponibile a Milano la fibra ottica a 300Mbps di Vodafone. Obiettivo: raggiungere l'80% di copertura del capoluogo lombardo entro il 2015

30.09.2014

Display touchscreen economici grazie al grafene

Impiegare il grafene al posto dell'ossido di indio-stagno permette di semplificare e di rendere più economica la produzione dei display touchscreen

29.09.2014

Globalfoundries prossima all'acquisizione della divisione semiconduttori di IBM

Le due aziende avrebbero ripreso le trattative, trovando un punto di accordo: IBM metterà sul piatto un incentivo di 2 miliardi di dollari per sbarazzarsi...

29.09.2014

Lenovo perfeziona l'acquisizione della divisione server x86 di IBM

L'operazione ha avuto l'avallo delle autorità del mercato e sarà conclusa il prossimo 1 ottobre: a partire da quella data Lenovo avrà la proprietà del...

29.09.2014

Fastweb promette la fibra ottica in oltre 100 città entro il 2016

Fastweb estende il piano per la Banda Ultralarga in Italia, promettendo entro la fine del 2016 copertura in oltre 100 città

29.09.2014

Intel guarda alla Cina e investe in due realtà per lo sviluppo di SoC

L'azienda di Santa Clara decide di collaborare con due realtà impegnate nel mondo dei SoC allo scopo di aggredire il mercato dei dispositivi mobile

29.09.2014

Prosegue la difficile ripresa di BlackBerry: trimestrale in rosso ma meglio del passato

L'azienda canadese chiude il secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2015 con un passivo più contenuto rispetto al passato;la fase di ristrutturazione...

27.09.2014

OLED fosforescenti, trovato il modo di migliorare l'emissione di luce blu

La componente blu dei pixel PHOLED è meno longeva e meno efficiente di quelle rosse e verdi. Un gruppo di ricercatori spiega perché e riesce a trovare...

25.09.2014

Microsoft Technology Center italiano: per le aziende, verso la digitalizzazione

Con il nuovo Microsoft Technology Center italiano l'azienda di Seattle punta sul guidare e aiutare le aziende nazionali che sono in un percorso di evoluzione...

25.09.2014

Partnership Apple-IBM: otto mesi di confronti e un proposito iniziale completamente diverso

I due colossi erano inizialmente focalizzati su un differente tipo di collaborazione ma il confronto reciproco ha in breve portato verso la promozione...

24.09.2014

I Big Data in tour per l'Italia con SAP

Le potenzialità dei Big Data illustrati con esempi concreti e in produzione: SAP Big Data Tour fa tappa in Italia dal 22 settembre al 2 ottobre

24.09.2014

PayPal aiuta i commercianti ad accettare i Bitcoin come forma di pagamento

Grazie ad una collaborazione con Coinbase, Bitpay e GoCoin, PayPal permetterà ai commercianti, se lo vorranno, di sfruttare la moneta virtuale come opzione...

24.09.2014

EMC esplora possibilità di fusione con HP e Dell

L'azienda, sulla spinta di un azionista, starebbe cercando un partner con cui unire le proprie attività: le trattative con HP sembrano sfumate, ma tra...

23.09.2014

Il futuro delle memorie è nei materiali multiferroici

Realizzato un nuovo materiale capace di combinare proprietà magnetiche e ferroelettriche: potrebbe rappresentare un candidato ideale alla realizzazione...