Trimestre in calo per HP: colpa anche degli hard disk

Trimestre in calo per HP: colpa anche degli hard disk

Autore: Paolo Corsini Categoria: Mercato
Risultato trimestrale in contrazione per HP, complice in questo sia la riorganizzazione interna sia il ridotto approvvigionamento di hard disk sul mercato. Diminuiscono sia fatturato sia utili, ma per la nuova CEO lo scenario di sviluppo futuro non è in discussione

I risultati finanziari rilasciati nella serata di ieri da HP sono i primi che hanno visto il nuovo CEO Meg Whitman a capo dell'azienda per tutto il periodo. Considerando lo scenario economico globale non sono però da considerare un indice della fiducia e dell'operato del nuovo CEO, quanto uno spaccato di quello che è ora l'azienda e di quello che vuole diventare nel corso dei prossimi anni.

Partiamo dai numeri: nel primo trimestre fiscale dell'esercizio 2012, concluso lo scorso 31 Gennaio, HP ha totalizzato un fatturato di 30 miliardi di dollari, in calo del 7% prendendo quale riferimento lo stesso periodo dello scorso anno. L'utile netto di periodo è stato pari a 1,5 miliardi di dollari, in contrazione del 44% rispetto ai 2,6 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. In calo anche l'utile per azione, passato da 1,17 dollari a 0,73 dollari con una diminuzione del 38%.

Sono state le divisioni PC e server quelle a registrare i risultati peggiori, prendendo quale riferimento i trimestri precedenti. Il fatturato del Personal System Group, responsabile delle soluzioni consumer, è diminuito del 15% mentre quello legato a sistemi server e networking ha registrato una contrazione del 10%. In calo anche la divisione stampa, con il 7%, mentre quella legata ai servizi ha registrato un incremento dell'1%. A ribaltare la tendenza media il fatturato delle vendite di soluzioni software, in crescita del 30% circa, e quello dei servizi finanziari con un +15%.

Quali le cause alla base di questo risultato? Da un lato l'operazione di riorganizzazione interna all'azienda, percorso che stando alle parole della CEO è solo all'inizio e richiederà un lungo periodo di tempo per venir completato. Dall'altro l'impatto negativo dato dallo shortage di hard disk, conseguente alle inondazioni in Thailandia che hanno fermato per diverse settimane la produzione di questi componenti da parte dei principali produttori mondiali. La ridotte disponibilità di hard disk ha influenzato sia le soluzioni consumer come quelle server; per il secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2012 HP prevede che questo fenomeno continuerà ad influenzare le vendite benché con una incidenza inferiore rispetto a quanto registrato sino ad ora.

I risultati finanziari dettagliati sono disponibili sul sito HP a questo indirizzo.

Commenti (5) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 11:02
portassero la produzione in europa...( di HD)
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 23 Febbraio 2012, 11:08
Originariamente inviato da: Revelator
portassero la produzione in europa...( di HD)


allora preparati a spendere 250€ per un disco da 1 tb
Commento # 3 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 12:31
Originariamente inviato da: roccia1234
allora preparati a spendere 250€ per un disco da 1 tb


appunto questo è uno scandalo.ci facciamo belli con la schiavitù altrui. e la nostra economia va a picco se gli schiavi non lavorano.
Commento # 4 di: rb1205 pubblicato il 23 Febbraio 2012, 13:15
Originariamente inviato da: Revelator
appunto questo è uno scandalo.ci facciamo belli con la schiavitù altrui. e la nostra economia va a picco se gli schiavi non lavorano.


Scandalo? è così che ha funzionato e funziona tuttora la società umana: il forte aprofitta del debole. Non è giusto, è barbaro e tutto quello che vuoi, ma parlare di scandalo è ridicolo.
Commento # 5 di: Revelator pubblicato il 23 Febbraio 2012, 13:52
Originariamente inviato da: rb1205
Scandalo? è così che ha funzionato e funziona tuttora la società umana: il forte aprofitta del debole. Non è giusto, è barbaro e tutto quello che vuoi, ma parlare di scandalo è ridicolo.


de gustibus.
Totale commenti: 5 « Pagina Precedente | Pag 1 di 1 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

30.07.2015

Un trimestre difficile per Samsung: bene i semiconduttori ma non gli smartphone

Per l'azienda coreana un secondo trimestre 2015 che si chiude con un utile operativo importante ma ancora in calo rispetto ai dati del passato. Molto buono...

30.07.2015

Lo Sri Lanka sarà il primo Paese a sfruttare Project Loon

L'isola dell'Oceano Indiano sarà il primo Paese ad avere copertura universale alla rete grazie all'impiego dei palloni ad alta quota di Google

30.07.2015

Gli USA si impegnano ad infrangere la barriera dell'exaflop in 10 anni

L'amministrazione Obama vara un'iniziativa volta a realizzare un nuovo supercomputer di classe exascale nei prossimi dieci anni, per stabilire un nuovo...

30.07.2015

Celle solari di maggior efficienza raccogliendo anche i raggi infrarossi

Impiegando particolari materiali ibridi è possibile combinare due fotoni infrarossi per ottenere un fotone a più alta energia che può essere assorbito...

30.07.2015

Internet of Things trasforma le aziende in software vendor

Tutte le realtà che in un modo o nell'altro avranno a che fare con IoT si scopriranno essere produttori di software con una nuova proprietà intellettuale...

30.07.2015

Mercato tablet nuovamente in calo, pesa la mancanza di innovazione

Nel secondo trimestre il mercato dei tablet vede un calo delle consegne del 7%. Apple e Samsung continuano a guidare il mercato, seppur con un minor market...

29.07.2015

Workstation vendute in EMEA: in calo nel 2015 ma in crescita l'anno prossimo

IDC evidenzia un calo nelle vendite di workstation grafiche per l'anno in corso nelle regioni EMEA, ma fa ben pensare per il 2016 con un rimbalzo nelle...

29.07.2015

LG, profitti in calo del 60%: la colpa è di smartphone e televisori

LG ha annunciato i risultati finanziari del secondo trimestre del 2015, e non sembrano positivi. Il declino arriva da due delle divisioni più importanti...

29.07.2015

Trimestre positivo per Twitter ma rallenta la crescita degli utenti

Buona crescita di fatturato e utili, ma la base utenti langue. La società riconosce la difficoltà di rendere il servizio accattivante tra il pubblico di...

29.07.2015

3D XPoint: da Intel e MIcron la memoria che soppianterà la tecnologia NAND

Le due aziende annunciano lo sviluppo di una nuova tecnologia di memoria di tipo non volatile, che abbraccia i vantaggi di NAND e DRAM mirando a diventare...

29.07.2015

Su Amazon.it arrivano anche i generi alimentari a lunga conservazione

Il colosso dell'e-commerce porta anche sul mercato italiano i prodotti alimentari a lunga conservazione: una nuova offerta per i consumatori ma anche nuove...

28.07.2015

Dall'Arizona State University un laser a luce bianca

Un foglio composto da selenio, zolfo, cadmio e zinco permette di ottenere un'emissione coerente di luce bianca, grazie alla composizione dei tre colori...

27.07.2015

Traffico dati mobile: nel 2015 si consumeranno 52 milioni di terabyte

Cresce sempre di più l'uso della connettività mobile, ma gli operatori dovrebbero adottare strategie meno restrittive per quanto riguarda i limiti dei...

27.07.2015

Realizzato un transistor da una singola molecola

Un gruppo di ricercatori è riuscito a realizzare un transistor FET usando una singola molecola e un gruppo di atomi come gate. Si tratta però di un esperimento...