Ultrabook troppo cari, in arrivo versioni simili ma a prezzo inferiore

Ultrabook troppo cari, in arrivo versioni simili ma a prezzo inferiore

Autore: Alessandro Bordin Categoria: Mercato
A poca distanza dalla presentazione della seconda generazione di Ultrabook, alcuni produttori fanno sapere che vi sarà una produzione di prodotti simili, ma a prezzi inferiori

In base ad alcune informazioni che giungono da oriente per voce di Digitimes, i produttori di PC portatili avrebbero manifestato alcune perplessità riguardanti i prezzi all'utente finale della seconda generazione di Ultrabook, ritenendoli troppo elevati. Le prime stime parlano infatti di un prezzo indicativo che si aggirerà intorno ai 1000 Dollari USA, ovvero una cifra sicuramente allineata ai contenuti tecnologici, ma ben lontana dall'essere appetibile per il consumatore medio.

Poiché i grandi produttori, non solo asiatici, nutrono grandi aspettative dal settore notebook, è allo studio un piano parallelo: produrre nuove linee di PC portatili che assomiglino agli Ultrabook, ma con caratteristiche e prezzi che vadano ad allinearsi al di sotto dei "veri" Ultrabook.

Ricordiamo infatti che con Ultrabook si vanno ad indicare prodotti con alcune caratteristiche ben precise, dettate da Intel. Non è escluso quindi che vedremo in commercio modelli tutto sommato simili, ma equipaggiati ad esempio con hard disk tradizionali (e non solo con SSD o sistema ibrido SSD/HDD come da specifiche Ultrabook), oppure con piattaforma della concorrenza.

Acer ha già fatto sapere che è allo studio una linea con display da 13 e 15 pollici alternativa a Ultrabook, mentre Asus si concentrerà su modelli da 11-13 pollici IPS. A margine di questo discorso, da segnalare è una domanda per il prodotto Ultrabook decisamente superiore rispetto ai mesi passati, fatto che dovrebbe annunciare una certa ripresa per il settore. Anche in questo caso non resta che attendere la nuova ondata Ultrabook Ivy Bridge, nonché la sua copia low cost, per capire qualcosa in più di questo mercato.

Commenti (35) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Portocala pubblicato il 27 Aprile 2012, 11:20
In pratica stanno ammettendo che hanno fallito la strategia/prodotto?
Commento # 2 di: zanardi84 pubblicato il 27 Aprile 2012, 11:25
Insomma tutto secondo i piani.... si fa per dire.
No, non esiste ultrabook senza SSD. I cloni non saranno altro che comuni notebook sottili, non ultrabook. Anche perchè è assai probabile che presenteranno la scocca in plasticaccia.
Ben venga invece una piattaforma AMD, ma sempre con chassis metallico ed SSD, oltre al display da 13".
Commento # 3 di: Ziosilvio pubblicato il 27 Aprile 2012, 11:29
Originariamente inviato da: zanardi84
Insomma tutto secondo i piani.... si fa per dire.
No, non esiste ultrabook senza SSD. I cloni non saranno altro che comuni notebook sottili, non ultrabook. Anche perchè è assai probabile che presenteranno la scocca in plasticaccia.
Ben venga invece una piattaforma AMD, ma sempre con chassis metallico ed SSD, oltre al display da 13".

In effetti mi sto per l'appunto chiedendo che cosa aspetta AMD a proporre una sua alternativa...
Commento # 4 di: gomax pubblicato il 27 Aprile 2012, 11:35
In effetti non ho ancora capito perchè Intel pensa che il mercato debba per forza adeguarsi alle caratteristiche e ai costi "dettati" da Intel...
Un modello di business da monopolista, dove (ancora, per fortuna, e speriamo non lo sia mai) monopolista non è. Speriamo in AMD.

Ciao
Commento # 5 di: calabar pubblicato il 27 Aprile 2012, 11:41
L'idea non è di per se malvagia, spero solo che non risparmino sulla batteria.
Se si avrà un sistema leggero, compatto e con un'elevata autonomia, allora potrà comunque essere ottimo per chi non può spendere troppo e si accontenta.

Per quanto riguarda la scocca, io non preferisco il metallo ai materiali plastici, che possono essere di altissima qualità e con caratteristiche migliori da diversi punti di vista. L'importante è che non si utilizzino plastiche troppo economiche.

@Ziosilvio
AMD non sta aspettando nulla, il prodotto che potrà utilizzare, Trinity, è schedulato per l'uscita da tempo e al momento pare non debba subire ritardi.
Quando sarà disponibile, allora potremo avere gli "ultrathin" AMD.
Commento # 6 di: Duncan pubblicato il 27 Aprile 2012, 12:00
Se uno prende un ultrabook vuole estrema portabilità, potenza ecc, se diminuisci uno dei fattori non è più un ultrabook...
Commento # 7 di: nudge pubblicato il 27 Aprile 2012, 12:58
Si insomma, stanno piano piano convergendo tutti verso quello che la Apple ha prodotto già anni fa: il MacBoko Air.
Come fanno a guadagnare fette di mercato vendendo un prodotto presente da anni?
Commento # 8 di: tmx pubblicato il 27 Aprile 2012, 13:57
chiudete un attimo gli occhi

e pensate a quanto prende di stipendio il genio che se n'è uscito con questa conseiderazione.

Commento # 9 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 27 Aprile 2012, 14:02
Originariamente inviato da: nudge
Si insomma, stanno piano piano convergendo tutti verso quello che la Apple ha prodotto già anni fa: il MacBoko Air.
Come fanno a guadagnare fette di mercato vendendo un prodotto presente da anni?


Ehm offrendo alternative a basso costo agli attuali Ultrabook si avvicinano al Macbook Air?

Come di grazia?
Commento # 10 di: nudge pubblicato il 27 Aprile 2012, 14:27
"Ehm offrendo alternative a basso costo agli attuali Ultrabook si avvicinano al Macbook Air?"
Ma quanto vuoi che abbassino i prezzi? Se adesso costano 700-800 euro minimo, arriveranno a 600 euro. Un MacBook Air lo si trova a 900 euro, credo proprio che la maggior parte dei pensanti si prenda un Air anzichè un UltraBook con Windows7, purtroppo è il mercato.
Totale commenti: 35 « Pagina Precedente | Pag 1 di 4 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

26.01.2015

Chip mobile di Intel: vendono tanto, ma costano all'azienda anche di più

Intel ha perseguito nel corso del 2014 una strategia commerciale mirante alla crescita della quota di mercato nei dispositivi mobile, tablet e smartphone....

26.01.2015

Un laser di germanio-stagno per i collegamenti ottici on-chip

Un gruppo di ricercatori studia un modo per realizzare laser a base di semiconduttori direttamente sul silicio, per costruire un sistema di comunicazioni...

26.01.2015

Samsung e Apple i principali acquirenti di semiconduttori nel 2014

Le due aziende insieme acquistano semiconduttori per un valore combinato di 57 miliardi di dollari. Ma i colossi cinesi iniziano a crescere e i prossimi...

23.01.2015

Stangate dall'Antitrust: TIM, Vodafone, H3G e Wind multate per servizi a pagamento non richiesti

L'Antitrust ha multato le più grandi compagnie telefoniche italiane per via di comportamenti scorretti nei confronti degli utenti. La situazione è destinata,...

22.01.2015

Google sarà un operatore di rete mobile in MVNO entro la fine dell'anno

Google sta portando a termine gli accordi con le compagnie telefoniche per disporre delle loro reti e divenire un operatore telefonico virtuale. Le novità...

22.01.2015

Supercondensatori flessibili grazie al grafene ottenuto con il laser

La Rice University riesce a realizzare supercondensatori a base di grafene con un processo relativamente semplice ed immediato. I supercondensatori così...

22.01.2015

Buon quarto trimestre per le consegne PC in EMEA

Grazie alle promozioni del periodo natalizio il mercato PC riesce a tenere nell'ultimo trimestre dell'anno, specie con un buon risultato dei sistemi portatili....

22.01.2015

Google: un miliardo su SpaceX per la più grande rete internet al mondo

Ad investire su SpaceX anche Google, che porta il valore della società capitanata da Elon Musk a 10 miliardi di dollari

21.01.2015

Il nuovo robot di Google è più umano che mai

ATLAS cammina adesso senza l'ausilio di alcun supporto. Il robot di Boston Dynamics, di proprietà Google, è stato aggiornato e diventa più autonomo

21.01.2015

Si chiude in rosso il 2014 di AMD, per via di svalutazioni di bilancio

AMD chiude l'anno 2014 con un dato trimestrale fortemente negativo, influenzato da un fatturato inferiore ai trimestri precedenti oltre che da alcune poste...

21.01.2015

Batterie più performanti con una frittura di grafene

A Seoul si studia un metodo per una facile produzione di strutture tridimensionali in grafene con una tecnica che ricorda molto da vicino la frittura per...

20.01.2015

Si riforma la bolletta: stop alle furbate delle compagnie e alle truffe del web

L'AgCom propone la sua riforma della bolletta: verrà inviata online (la forma cartacea è opzionale) e farà maggiore chiarezza su molteplici aspetti dell'importo...

19.01.2015

Elon Musk: 10 miliardi per portare internet anche su Marte

Elon Musk durante un'intervista ha rivelato l'interesse di portare in futuro internet su Marte. Il CEO di Tesla Motors ha già pianificato il tutto, con...

16.01.2015

Un 2014 in crescita per Intel, ma i prodotti mobile sono una zavorra finanziaria

I dati fiscali 2014 di Intel confermano come il mercato dei PC stia complessivamente in buona salute e forte rimanga la domanda di CPU per sistemi server....