Western Digital, al ribasso le previsioni di fatturato del terzo trimestre

Western Digital, al ribasso le previsioni di fatturato del terzo trimestre

Autore: Andrea Bai Categoria: Mercato
Il produttore di hard disk, a fronte di un generale calo della domanda sul mercato PC, decide di rivedere al ribasso le previsioni di fatturato per il trimestre che si concluderà a settembre

Dopo aver mostrato in anteprima all'IDF i primi dischi da 5 millimetri di spessore che troveranno presto posto nei sistemi Ultrabook, e dopo aver annunciato l'introduzione, prevista per il prossimo anno, degli hard disk riempiti con elio (ne abbiamo parlato qui), Western Digital rilascia una revisione al ribasso delle stime per i risultati del terzo trimestre 2012.

Secondo il principale produttore di hard disk, il terzo trimestre 2012 sarà caratterizzato da un Total Available Market (TAM) per gli hard disk inferiore dell'11% rispetto a quanto originariamente preventivato. Questo ha portato la compagnia ha ridurre le stime di fatturato per il trimestre che si concluderà il 28 settembre 2012.

Western Digital sostiene che il TAM per il mercato hard disk sia di circa 140 milioni di unità, rispetto ai 157 milioni previsti in precedenza. La causa è individuata in un mutamento della domanda da parte del pubblico e in un ribilanciamento delle scorte. L'azienda si aspetta così di registrare un fatturato compreso tra i 3,9 e i 4 miliardi di dollari, inferiore rispetto a quanto stimato in precedenza e compreso tra i 4,2 e i 4,3 miliardi di dollari. La compagnia continua comunque a stimare i propri margini lordi per il trimestre di settembre attorno al 30%.

Le motivazioni che hanno portato Western Digital a rivedere verso il basso le stime di fatturato sono grossomodo le medesime che hanno spinto anche Intel a ritrattare le previsioni per il terzo trimestre dell'anno, come abbiamo avuto modo di osservare qualche giorno fa. Anche Western Digital concorda su un generale indebolimento della domanda nei mercati maturi e su una periodo back-to-school, che tipicamente rinvigorisce consegne e fatturati in questo periodo dell'anno, non particolarmente entusiasmante.

Commenti (30) 

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Sevenday pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:34
Sinceramente a me NON dispiace.
Hanno marciato sulla catastrofe, hanno fatto cartello con la cugina Seagate ed ancora NON abbassano i prezzi.

Per me possono piangere ancora un pò...
Commento # 2 di: AUTOMAN pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:35
Secondo me la domanda ci sarebbe eccome, sono i prezzi che ancora non sono scesi a buoni livelli. Io avrei bisogno di qualche Tb di spazio ma tengo duro con quelli che ho
Commento # 3 di: HSH pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:37
penso che siamo tutti d'accordo, loro aumentano i prezzi con motivazioni pretestuose, e noi non compriamo + dischi ma tiriamo avanti con quel che abbiamo.... quando ritorneranno ai livelli pre alluvione, allora forse.... ma nel frattempo che ribassino pure le loro stime i furboni
Commento # 4 di: Cfranco pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:44
Che strano ... la gente compra meno hd ... con i prezzi che hanno non se l' aspettava nessuno
Commento # 5 di: Floris pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:55
Ad un calo della domanda dovrebbe seguire un ribasso nei prezzi...si spera!
Commento # 6 di: Maury pubblicato il 17 Settembre 2012, 14:56
Io non prenderò più un HD finchè i prezzi non torneranno alla situazione pre "speculazione da voltastomaco"...
Commento # 7 di: roccia1234 pubblicato il 17 Settembre 2012, 15:45
Il discorso è sempre il solito... finchè non tornano a 30, massimo 35€ al TB per i dischi da storage, non si compra (almeno, IO non compro, anche se avrei bisogno di un po' di spazio).
Al momento siamo a circa 45€ al TB, ancora troppo.

Non mi stupisco che abbiano previsto di vendere meno e/o abbiano venduto meno.
Commento # 8 di: vampirodolce1 pubblicato il 17 Settembre 2012, 15:50
Originariamente inviato da: roccia1234
finchè non tornano a 30, massimo 35€ al TB per i dischi da storage, non si compra (almeno, IO non compro, anche se avrei bisogno di un po' di spazio).
Al momento siamo a circa 45€ al TB, ancora troppo.
Posso chiederti dove trovi i WD a 45eur/TB? Io un caviar green 2TB l'ho visto a circa 105 euro su internet, un Elements 2TB a 120 euro.
Nei negozi fisici un paio di mesi fa l'Elements 2TB era a 155 euro.
Grazie.
Commento # 9 di: Sevenday pubblicato il 17 Settembre 2012, 15:57
Un WD green da 2tb sulla chiave sta a 90 euri...quindi 45 euro/tb.

3Tb a 129 euri...
Commento # 10 di: vampirodolce1 pubblicato il 17 Settembre 2012, 15:59
Mi dai il sito completo, eventualmente in MP?
Totale commenti: 30 « Pagina Precedente | Pag 1 di 3 | Pagina Successiva »

Lascia il tuo commento

Notizie

29.10.2014

Apple, nel 2014 è cresciuta la spesa per acquisizioni e ricerca

Anche al netto della faraonica operazione di acquisizione di Beats, la spesa per le attività di acquisizione della Mela cresce sensibilmente rispetto al...

29.10.2014

Terzo trimestre 2014 robusto anche per Facebook

Buona crescita del fatturato e degli utili per il popolare social network, che raggiunge gli 864 milioni di utenti giornalieri e gli 1,35 miliardi di utenti...

29.10.2014

Stampanti 3D, consegne che raddoppieranno ogni anno fino al 2018

Le consegne delle stampanti 3D cresceranno sensibilimente, anno su anno, da qui al 2018 quando raggiungeranno i 2,3 milioni di pezzi

28.10.2014

Da Intel nel 2015 molte novità per la famiglia di CPU Xeon

Processori per tutti i segmenti del mercato server quelli che Intel si appresta a presentare tra secondo e terzo trimestre; Haswell, Broadwell e persino...

28.10.2014

E' importante una veloce GPU anche nei sistemi PC commercial

Nei personal computer destinati ad utilizzi in aziende riveste sempre maggiore importanza anche la componente GPU, con la quale sfruttare sia grafica 3D...

28.10.2014

Un buon terzo trimestre 2014 per Twitter, ma rallenta la crescita degli utenti

Il fatturato trimestrale della piattaforma di microblogging supera le stime degli analisti. La maggior parte di esso è generata dai proventi della pubblicità...

27.10.2014

HP estende la gamma di soluzioni microserver della famiglia Moonshot

Sono 3 le nuove schede per chassis Moonshot, la proposta HP ai sistemi microserver che puntano ad abbinare elevata efficienza energetica con la capacità...

24.10.2014

Crescita e opportunità di mercato nel settore del machine to machine

L'evoluzione delle connessioni dati apre spazi di sviluppo molto interessanti nel settore del machine to machine:gli strumenti di dialogo tra i dispositivi...

24.10.2014

Microsoft: Surface per la prima volta in positivo nel Q1 fiscale 2015

Una crescita del 127% per la famiglia di prodotti Surface e trend positivo anche per il brand Lumia. Ma il primo trimestre fiscale 2015 di Microsoft mostra...

24.10.2014

Telecom Italia e Microsoft abbinano Nuvola Italiana e Office365 per le PMI

Le due aziende presentano, nella cornice di SMAU, una iniziativa che punta a fornire strumenti di produttività via cloud che permettano di aumentare l'efficienza...

24.10.2014

Il terzo trimestre 2014 di Amazon delude Wall Street

Crescono le vendite, ma la compagnia registra un passivo netto di oltre 430 milioni di dollari, dovuto anche all'acquisizione di Twitch. Gli analisti non...

23.10.2014

Nuovo record di 40 gigabit al secondo per trasmissioni wireless

Realizzato un nuovo chip che permette di raddoppiare le velocità di trasferimento wireless per gli apparati utilizzati per operazioni di backhaul

22.10.2014

Yahoo inizia a raccogliere i primi frutti dell'investimento sul mobile

I risultati del terzo trimestre 2014 danno credito alla strategia definita dal CEO Marissa Mayer. In alto gli utili grazie alla vendita delle quote di...

22.10.2014

G.Fast e connettività DSL fino a 1Gbps nel prossimo futuro di Broadcom

Broadcom ha svelato oggi alcuni chip DSL compatibili con il nuovo standard G.fast, tecnologia con la quale risulta più conveniente la banda ultra-larga...